Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesardegnaPoliticaSanità › Emergenza sanitaria: mozione del Pd
Red 24 ottobre 2020
Emergenza sanitaria: mozione del Pd
I consiglieri regionali del Partito democratico chiedono la convocazione del Consiglio regionale per impegnare il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas e la sua Giunta, ad adeguare e attuare rapidamente, il Piano sanitario per l’emergenza


CAGLIARI - «La drammatica situazione emersa questi giorni, relativa all’emergenza dell’assistenza ospedaliera e territoriale, impone un immediato adeguamento, e la relativa attuazione, del Piano sanitario strategico per l’emergenza Covid-19, approvato dalla Giunta regionale, nel lontano marzo scorso, sulla base di parametri abbondantemente superati dalla evoluzione della pandemia. Le file impressionanti nei Pronto soccorso dei nostri ospedali, sono l’evidente dimostrazione della insufficienza degli ospedali e dell’inadeguatezza del governo dell’emergenza sanitaria in Sardegna». A dirlo sono i consiglieri regionali del Partito democratico che, con una mozione urgente, primo firmatario Cesare Moriconi, chiedono la convocazione del Consiglio regionale per impegnare il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas e la sua Giunta, ad adeguare e attuare rapidamente, il Piano sanitario per l’emergenza.

«Per eliminare le code delle ambulanze nei Pronto soccorso e velocizzare le operazioni di ricovero e l’inizio delle terapie ai pazienti, spesso in condizioni cliniche gravissime – è scritto nella nota - occorre attivare celermente i posti letto nelle strutture ospedaliere e nei servizi territoriali, tra l’altro già previsti negli scenari “3” e “4” del Piano sanitario per l’emergenza vigente, al fine di decongestionare i presidi preposti all’assistenza dei casi complessi (Santissima Trinità di Cagliari, San Francesco di Nuoro e Cliniche San Pietro dell'Aou di Sassari). In questo modo, si libererebbero immediatamente oltre 180 posti letto, a beneficio di tantissimi pazienti in queste ore bivaccati nelle ambulanze, o negli spazi allestiti alla bella meglio dei Pronto Soccorso. Ciò agevolerebbe anche l’accesso all’assistenza ordinaria, in queste settimane decisamente bloccato dalle lunghissime liste d’attesa. Risulta, per tali ragioni, incomprensibile, il motivo per il quale non si sia agito, preventivamente, durante il periodo estivo».

«Purtroppo – concludono gli esponenti Dem – rispetto ai numerosi tentativi delle settimane scorse e alle reiterate sollecitazioni a far presto, rivolte alla Giunta regionale dal mondo politico regionale e dalle Istituzioni locali, dai rappresentanti delle associazioni e degli operatori sanitari, dai sindaci, dai sindacati e dai semplici cittadini abbandonati spesso senza alcuna possibilità di accesso alle cure necessarie, l’assessore regionale della Sanità ha sempre risposto minimizzando l’emergenza, e derubricando gli appelli rivoltigli a “irresponsabile allarmismo”. Sciaguratamente, i fatti gli danno terribilmente torto. Occorre, infine, agire immediatamente per potenziare il servizio sanitario territoriale, al fine di decongestionare la pressione sul sistema ospedaliero, anche attraverso l’aumento delle Usca e un più efficace coordinamento e coinvolgimento, da parte della Regione, dei medici di famiglia».

Nella foto: il consigliere regionale Cesare Moriconi
Commenti
21:07
Grazie allo sforzo congiunto tra il Centro trasfusionale dell’Arnas “G.Brotzu” e le aziende sanitarie dell’Ats, la Regione Sardegna, da dicembre avrà a disposizione un’ulteriore arma a sostegno delle terapie che vengono utilizzate quotidianamente sui pazienti ricoverati nei presidi Covid
17:40
Si registrano 5 decessi (449 in tutto). Sono invece 583 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+3 rispetto al dato di ieri), mentre è di 68 (-2) il numero dei pazienti in terapia intensiva
19:23
La Giunta regionale ha approvato una delibera nell’ambito del “Piano regionale di protezione, decontaminazione, smaltimento e bonifica dell’ambiente ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto”
30/11/2020
Giovanni Baldassarre Spano (presidente Comitato Uniti contro la chiusura dell’Ospedale Marino) e Paola Correddu (per il Comitato Acabàura) chiedono formale impegno al sindaco Mario Conoci, quale massima autorità sanitaria cittadina
7:22
Il fenomeno, secondo l´Organizzazione mondiale della sanità, potrebbe causare oltre 10milioni di morti all´anno entro il 2050. Pubblicato uno studio firmato da quattro ricercatori del Dipartimento di Fisica cagliaritano sulla rivista scientifica internazionale “Nature communications”, firmato da Chiara Fais, Giuliano Malloci, Paolo Ruggerone e Attilio Vargiu con alcuni gruppi di ricerca dell´Università di Birmingham e del King´s college di Londra
30/11/2020
Si sono registrati otto decessi, tre residenti nella Città metropolitana di Cagliari, due nella provincia del Sud Sardegna e tre rispettivamente nelle province di Sassari, Oristano e Nuoro. Sono stati rilevati 157 nuovi casi attraverso attività di screening e 172 da sospetto diagnostico
30/11/2020
Nelle ultime quarantotto ore, calano da 525 a 512 i casi positivi nel territorio comunale. Nello stesso periodo, scendono da venticinque a ventiquattro i pazienti ricoverati
30/11/2020
Con una lettera indirizzata all’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, al commissario straordinario dell’Ares Massimo Temussi e agli uffici territoriali competenti, i sindaci dell’Unione del Coros chiedono la riapertura dei due ambulatori di igiene pubblica


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)