Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroPoliticaSanità › Fratelli d´Italia: obbiettivo Sanità
Red 20 febbraio 2020
Fratelli d´Italia: obbiettivo Sanità
Il Team Sanità del Circolo “Azione Alghero” di FdI punta la luce su un tema fondamentale, a pochi giorni dalla manifestazione che si è tenuta davanti all´Ospedale Marino “Regina Margherita”


ALGHERO - «Vista l'importanza del tema è indispensabile parlare di Sanità e farlo andando oltre le crisi momentanee, affrontando seriamente, con visione e ascoltando attentamente operatori e utenti: per il bene di Alghero e del nord-ovest della Sardegna. Sabato la città si è raccolta per parlare con una sola voce in difesa dell’Ospedale Marino». Il Team Sanità del Circolo “Azione Alghero” di Fratelli d'Italia punta la luce su un tema fondamentale, a pochi giorni dalla manifestazione che si è tenuta davanti all'Ospedale Marino “Regina Margherita”. «Il nostro impegno – proseguono - è di non dimenticare il Civile e avanzare proposte concrete per affrontare le criticità della struttura in tutte le sedi opportune. Come ha sottolineato il nostro consigliere comunale Christian Mulas nel suo intervento, Alghero è una città a vocazione turistica internazionale: durante la stagione estiva, la popolazione presente sul territorio aumenta fino quasi a triplicare. Questo ovviamente vuol dire più persone che si rivolgono ai nostri medici e ai nostri infermieri. Alghero non è un piccolo Comune e per essere all'altezza del suo nome deve possedere strutture ospedaliere di livello, capaci di prendersi cura dei propri cittadini prima di tutto, ma anche dei visitatori».

«Occuparsi di rendere operativi ed efficienti tanto l’Ospedale Marino quanto l'Ospedale Civile di Alghero è fondamentale per la salute e per la sicurezza economica degli algheresi. Per questo – spiegano i Fratelli d'Italia - gli ospedali di Alghero devono ritornare ad essere dei punti di riferimento, efficienti, capaci di rispondere alle esigenze degli utenti. Non è tollerabile che i nostri cittadini siano costretti ad essere trasferiti e ricoverati presso il presidio ospedaliero di Ozieri o presso l'Azienda ospedaliera universitaria di Sassari, con tutti i rischi e i disagi connessi, per il paziente e per i parenti. Le cause del pessimo stato di salute della sanità algherese sono chiare e sotto gli occhi di tutti: la “deforma” sanitaria del Centrosinistra di Pigliaru e l'inettitudine di Bruno che ha osservato complice e inerme l'opera di depotenziamento della sanità algherese, ma il tema va affrontato ora in maniera trasversale e bipartisan, perché la sanità riguarda tutti, senza protagonismi. Per prima cosa, è fondamentale la ripresa dell'attività operatoria ortopedica e traumatologica».

La proposta che il circolo Fratelli d'Italia Azione Alghero porterà avanti, con il supporto dei suoi rappresentanti istituzionali, riguarda anche l'attivazione del reparto di Terapia Semintensiva, ultimato da tre anni ed ancora inutilizzato, con assunzione del personale medico e sanitario dedicato; il completamento delle opere di ristrutturazione ed esercizio del blocco operatorio (nuove sale) del terzo piano, Ala Nord; la ristrutturazione dei reparti delle Unità operative di Medicina donne, Ginecologia e Chirurgia al primo, secondo e terzo piano dell'Ala Ovest, e di quelli di Otorinolaringoiatria, Urologia, Oncologia ed Anestesia attualmente ubicati al quarto piano; il completamento dei lavori relativi alla Camera calda del Pronto soccorso e potenziamento degli spazi dedicati all'Osservazione breve intensiva. Ed ancora, il trasferimento del Servizio di Oncologia in locali più idonei, nell’Ospedale Marino, e potenziamento dello stesso; il potenziamento del Servizio di Psicologia ospedaliera; la ristrutturazione della Camera mortuaria e dei locali del seminterrato, mai interessati dai necessari lavori di riqualificazione; la ristrutturazione dei locali dell'ex Laboratorio Analisi da assegnare a strutture o servizi attualmente ubicati in locali non idonei o in sedi in locazione; il completamento dei lavori di adeguamento alle norme di legge relative alla sicurezza ed all'impiantistica (antincendio, nuovi impianti elevatori); una maggiore attenzione ed un miglioramento del servizio di preparazione e distribuzione dei pasti.

«Un discorso di efficienza strutturale e professionale – sottolinea il Team Sanità FdI - che investe e riguarda anche tutti quei servizi ed attività diffuse nel territorio che fanno capo al Distretto sanitario come l’Adi–Centro di salute mentale, Serd, ed a quelli erogati dai Servizi sociali del Comune e che per funzionare al meglio devono operare in rete ed in maniera integrata, perché non necessariamente tutto è ospedale. Il circolo Fratelli d'Italia Azione Alghero – concludono - contribuirà a tenere sempre alta l'attenzione su un tema così delicato ed essenziale per la nostra comunità, con l'obiettivo chiaro di ottenere in tempi rapidi due strutture moderne, ben organizzate dal punto di vista tecnologico, impiantistico, con nuove apparecchiature e un'adeguata dotazione di personale. Un contributo fondamentale all'immagine e allo sviluppo della città e del territorio».
Commenti
10:00
Questa la denuncia contenuta nella missiva del segretario Territoriale Cisl Fp Antonio Monni, ed indirizzata al nuovo commissario dell´Aou di Sassari, G.M. Moro
10:36
Così il segretario algherese del Partito dei Sardi, Gavino Tanchis. «Confidiamo che anche per la richiesta di rendere obbligatori i Dpi ci possa essere un repentino cambio di rotta»
8:40
Dal reparto di Terapia intensiva di Alghero le due attrezzature questa mattina saranno portate a Nuoro dove oggi c´è più necessità. La polemica a questo punto travolge l´assessorato regionale alla Sanità
8:26
Il sindaco di Porto Torres ha disposto nuove misure di contrasto alla diffusione del Covid-19: i dispositivi di protezione dovranno essere indossati negli esercizi commerciali e negli uffici pubblici
5/4/2020
Il dato ufficiale aggiornato al 4 aprile colloca nel Sassarese il 66,95 per cento dei positivi di tutta la Sardegna. Alghero, Olbia e Porto Torres tra le 8 città con più di 20 casi. Ancora pochi i test eseguiti e manca la distribuzione territoriale. Ecco i dati
5/4/2020
Coronavirus, ancora controlli e denunce della Polizia locale di Sassari. Ieri due delle tre sanzioni elevate dalla Polizia locale durante i 117 controlli compiuti hanno riguardato persone che sono state fermate mentre andavano in coppia a fare la spesa
5/4/2020
A sostegno dei pazienti sottoposti a terapia dialitica cronica prende posizione il gruppo Progressisti in Consiglio regionale, con un´interrogazione che vede Antonio Piu come primo firmatario
10:25
Durissima la consigliera regionale Pentastellata, Carla Cuccu: «Nell´imprevista pandemia non vorremmo che si verificasse un golpe sanitario realizzando ciò che in regime ordinario non sarebbe stato possibile»
21:28
«La pandemia, quando passerà, ci dovrà aver insegnato molto e soprattutto chiederà a chi governa concretezza e non parole. Vigileremo perché il piano della rete ospedaliera venga attuato», sottolineano i consiglieri comunali di Centrosinistra Mario Bruno, Valdo Di Nolfo, Ornella Piras, Raimondo Cacciotto, Pietro Sartore, Gabriella Esposito e Mimmo Pirisi, che comunicano come «vanno altrove i respiratori arrivati per Alghero dalla Protezione civile nazionale. Uno scandalo»
12:25
Confermati i positivi, poco più di 20. Dopo settimane di tira e molla, censure e polemiche più o meno infuocate anche il sindaco di Alghero rompe gli indugi, convoca la stampa e snocciola un po di dati sull'andamento epidemiologico. Poco meno di mille i controlli della Polizia locale e quasi nessuna sanzione
4/4/2020
Un cittadino di Alghero si rivolge così a Mario Conoci: «mi sembra non abbia correttamente il senso del civismo che lo deve guidare (dal cives romano), nonchè il rispetto per le intelligenze altrui». Esplode la polemica intorno ai dati censurati sull´epidemiologia ad Alghero
4/4/2020
Diecimila kit per i test del Covid-19 sono arrivati questa mattina al porto di Cagliari per essere destinati ai laboratori del sistema sanitario regionale impegnati nella lotta contro l´epidemia
6/4/2020
Cambia la strategia regionale: Apertura reparti di Terapia Intensiva ad Alghero e Ozieri anche per pazienti Covid-19. L´annuncio da parte del presidente del Consiglio regionale della Sardegna, l´algherese Michele Pais
5/4/2020
La gestione dell´emergenza Covid-19 ad Alghero e il mancato accreditamento del reparto di Terapia intensiva dell´ospedale Civile (a differenza di quanto avvenuto per altre strutture) oggetto di un dettagliato accesso civico nelle mani della Procura di Cagliari
4/4/2020
Si è spenta serenamente all’età di 98 anni una delle ospiti della Casa di riposo “Nostra Segnora de su Meraculu” risultate positive, pochi giorni fa, al controllo dei tamponi per il CoronaVirus e assistita fino alle sue ultime ore dal medico di base e dal personale infermieristico
4/4/2020
Lo dice Enza Silanos, del direttivo algherese del Partito dei Sardi, in riferimento anche alle furenti polemiche divampate ad Alghero sull´assenza di dati ufficiali sull´andamento epidemiologico nel territorio comunale
11:31
Tre gli organi prelevati l´altra notte nel Blocco operatorio del Policlinico “Duilio Casula” di Monserrato. «Una giornata di speranza in un periodo difficile per tutti», sottolinea il direttore generale dell’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari Giorgio Sorrentino


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)