Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesardegnaEditorialiCronaca › Una città straziata dai femminicidi
1 febbraio 2020
Una città straziata dai femminicidi
Ancora Alghero. E´ il secondo caso in poco più di un anno. Una comunità attonita e sconvolta, bruscamente svegliata dall´omicidio di Orsola a fine 2011 e poi, dopo un periodo di relativa quiete, riportata alla triste realtà con i femminicidi di Michela nel dicembre 2018 ed ora, di Speranza


Non è possibile, non può essere, non può essere vero. Alghero si ritrova a piangere una propria figlia, seppur forestiera. Una figlia vittima di un “non amore”. Non può, non è mai amore se fa male. Perchè l'amore deve far star bene, deve far volare. Ed invece, troppo spesso, ti lascia segni sul fisico, sul cuore, ti rovina la vita, fino a togliertela. In principio fu Orsola. Era la fine del 2011 ed Alghero si trovò alla ribalta nazionale non per il sole, non per le spiagge, non come perla turistica del Mediterraneo, ma come teatro inconsapevole di un omicidio. Si, un omicidio. Ancora non andava di moda il termine “femminicidio”, ma nulla cambia. Titoli di giornali, programma tv, elucubrazioni psicologiche e pipponi sociologici. Di tutto, per cercare una scusa, un appiglio, un motivo.

Ma in queste situazioni, non c'è mai un motivo. C'è solo dolore, sgomento e famiglie distrutte. Si famiglie, al plurale, perchè smette di vivere la famiglia della vittima ma, non sempre, ma quasi, smettono di vivere anche i congiunti del carnefice. Un carnefice con la maschera da innamorato, ma senza cuore. Poi, sette anni di relativa quiete, in una città dove se accade qualcosa ci si stupisce, come se nella Riviera del corallo non potesse mai accadere niente di male. Ed invece, a fine 2018, quando Alghero si sta preparando al Natale, il “non amore” colpisce Michela. Una donna che cerca di ricostruirsi la vita dopo una separazione, con due figli che vogliono crescere come meritano. Invece, le luci di Natale si spengono e resta solo il dolore. Un dolore amplificato dai social e la città torna su tutte le testate nazionali. E' un pugno nello stomaco, fa male, ti toglie il fiato e ti fa abbassare la faccia. Gli occhi verso il basso, senza vedere un orizzonte positivo.

La città si stringe attorno ai bambini in una sorta di “grande famiglia allargata”, ma non si deve arrivare a questo, non si deve arrivare a tanto. Mai. Infine, è notizia di oggi, il 2020 nasce sotto il segno triste di Speranza. Un nome che vorrebbe dire tante cose e che forse era la strada tracciata per lei. Una donna minuta, con un sorriso dolce sempre pronto verso chi entrava nell'esercizio commerciale. Un sorriso che si è spento senza un motivo. Spento dall'ennesimo uomo portatore di “non amore”. Un “non amore” che non dove esistere, da non far serpeggiare in una società sempre più disattenta, assente. Una società che non si può permettere di piangere altre figlie. Non si può. Non possiamo.
15/2/2020
Una detenuta italiana condannata, in espiazione pena, si è tolta la vita impiccandosi nella propria camera detentiva. Inutili i tentativi di soccorso. Per la donna non c´è stato niente da fare
8:56 video
Zdenka Krejcikova è stata ammazzata a Sorso davanti alle sue due bambine di 11 anni. Un dramma nella tragedia. Francesco Baingio Douglas Fadda, 45 anni, è stato arrestato nella mattinata di domenica dopo un lungo inseguimento dai Carabinieri. Braccato nei parcheggi dell´Auchan di Sassari, è stato ammanettato. Le piccole stanno bene anche se erano in profondo stato di choc.
14:22
«Prelievi di sangue non autorizzati». Indagano dalla Procura di Milano. Tre anni fa il chirurgo di Alghero aveva partecipato come naufrago all’edizione dell’Isola dei Famosi
10:04
Tasso alcolico cinque volte superiore al livello consentito. Dopo un inseguimento, un 25enne sassarese è stato fermato da una pattuglia e denunciato a piede libero
16/2/2020
Negli ultimi giorni, le Fiamme gialle del Comando provinciale di Cagliari hanno concluso delle attività ispettive nei confronti di una società ed una persona nel Cagliaritano, dalle quali sono emerse violazioni in materia di mancata dichiarazione di ricavi al Fisco, parte dei quali riconducibili a canoni di locazione conseguiti in ragione dell’affitto di immobili di proprietà
16/2/2020
Continua l’attività della Guardia di finanza di Cagliari a contrasto del lavoro nero ed irregolare, impegno che, negli ultimi giorni, si è concretizzato nella conclusione di tre interventi ispettivi con l´individuazione di cinque lavoratori privi della regolare contrattualizzazione in più unità lavorative della provincia
15/2/2020
I Carabinieri della Stazione di Ozieri hanno denunciato in stato di libertà un sassarese, contestandogli il reato di furto aggravato. La notte tra il 7 e l’8 febbraio, è stata rubata da un fuoristrada di servizio, parcheggiato all’interno del locale Distaccamento dei Vigili del fuoco, una motosega professionale utilizzata nelle attività di soccorso
15/2/2020
Le Fiamme gialle della Seconda Compagnia di Cagliari, nell’ambito delle attività di contrasto alla diffusione di giochi e scommesse illegali, hanno intensificato la propria azione, effettuando nella scorsa settimana numerosi controlli nei confronti di esercizi commerciali di Cagliari, Quartu Sant’Elena, Assemini, Elmas, Sestu, San Sperate, Decimomannu e Barrali, al cui interno erano presenti videopoker
7:17
La Seconda Compagnia di Cagliari della Guardia di finanza ha concluso un controllo nei confronti di una società con sede nell’hinterland cagliaritano, operante nel settore della logistica, che non ha presentato le dichiarazioni fiscali ai fini delle imposte dirette ed Iva per i periodi d’imposta dal 2014 al 2016, occultando al fisco ricavi per complessivi 43.275euro e qualificandosi come evasore totale
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)