Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziecagliariCulturaInformazioneOdg a Cagliari: sanità e informazione
Red 18 gennaio 2019
Il cancro tra l’informazione scientifica e la comunicazione di una diagnosi, tra il numero di italiani che vivono dopo una prognosi di tumore e le storie di vita, tra l’oggettività della notizie le emozioni del paziente. Questi i temi del seminario “Tumore: tra informazione e comunicazione”, che si svolgerà giovedì 24 gennaio, nella sala “Giorgio Pisano”, in Piazza Unione sarda
Odg a Cagliari: sanità e informazione


CAGLIARI - Il cancro tra l’informazione scientifica e la comunicazione di una diagnosi, tra il numero (in aumento) di italiani che vivono dopo una prognosi di tumore e le storie di vita, tra l’oggettività della notizie le emozioni del paziente. Questi i temi del seminario “Tumore: tra informazione e comunicazione”, che si svolgerà giovedì 24 gennaio, dalle 14 alle 17, nella sala “Giorgio Pisano”, in Piazza Unione sarda, a Cagliari. Secondo i dati dell’Associazione italiana dei registri tumori, il numero degli italiani che vivono dopo una diagnosi di tumore aumenta ogni anno circa del 3percento.

Ciò è possibile grazie alla diagnostica precoce, che non esisterebbe senza la profilassi e l’informazione, la prima forma di prevenzione per le neoplasie come il tumore ovarico per cui non è contemplato uno screening specifico. L’oggettività della notizia, le nozioni scientifiche, racchiudono il significativo valore dell’ informazione oncologica, mentre le testimonianze e le storie di chi ha conosciuto in prima persona il tumore comunicano quanta vita esista oltre la malattia, sbiadiscono la locuzione “male oscuro”, spesso abbinata al cancro, e raccontano la dignità della persona che sta dietro le etichette paziente e malato.

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sardegna Francesco Birocchi aprirà i lavori, Albachiara Bergamini (consigliere della Fondazione Taccia ricerca sul cancro) presenterà il progetto “Mai più sole contro il tumore”, promosso dalla Fondazione stessa; Antonio Macciò (responsabile Uoc Ginecologia oncologica dell'Ospedale A.Businco di Cagliari) parlerà dell’informazione come presupposto fondamentale nell’iter terapeutico; Rita Nonnis (responsabile del Progetto di Chirurgia senologica pncoplastica all’Uoc di Chirurgia plastica dell’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari) spiegherà l’importanza dell’ informazione e della comunicazione legate ai geni Brca ed al “Caso Jolie”; Maria Felicina Atzeri (psicologa, psicoterapeuta e psiconcologa) esporrà la rilevanza della comunicazione personalizzata nella diagnosi tumorale; le giornaliste di MaiPiùSole Valentina Ligas e Valentina Porcu spiegheranno la volontà di far incontrare armonicamente i due binari informazione e comunicazione attraverso le notizie scientifiche, le interviste ai medici ed agli specialisti, le rubriche curate dalle donne che hanno incontrato il tumore e le loro videotestimonianze di vita; Sonia Aresu e Daniela Cadeddu (curatrici di alcune rubriche del portale) racconteranno quale significato ha scrivere della propria esperienza oncologica.

Nella foto: il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sardegna Francesco Birocchi
Commenti
22/1/2020
Tra le priorità del nuovo Corecom c’è anche quella di collaborare con il Consiglio regionale nell’ organizzare la Prima conferenza regionale sull’informazione, prevista dalla legge istitutiva del Corecom con cadenza biennale, e mai attuata
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)