Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziecagliariCronacaCronacaFroda la Regione: imprenditore ai domiciliari
Red 21 ottobre 2020
Froda la Regione: imprenditore ai domiciliari
Arresti domiciliari per un imprenditore che a marzo aveva venduto 4milioni tra mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale alla Regione autonoma della Sardegna. Sequestrati 10,8milioni di euro e 2,7milioni di mascherine chirurgiche, ffp2 e ffp3


CAGLIARI - Frode nelle pubbliche forniture: questo il reato, contestato dalla Procura della Repubblica di Cagliari, che ha portato agli arresti domiciliari l’amministratore unico di un’impresa avente sedi a Roma e Reggio Calabria, al termine di un’indagine condotta dal Nucleo di Polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Cagliari. Nei confronti dell’imprenditore e della società è stato ordinato anche il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di somme per 10.862.620euro. L’operazione nasce dalle investigazioni, intensificate nell’individuazione di fattispecie più direttamente correlate alla contingenza sanitaria, incentrate sull’acquisizione, a marzo, da parte della Direzione regionale della Protezione civile della Regione autonoma della Sardegna, di una fornitura di 4milioni di pezzi, tra mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale, per un importo complessivo di oltre 18milioni di euro. In base al capitolato d’appalto, l’azienda aggiudicataria si era impegnata a fornire il materiale oggetto della gara, destinato ai presidi ospedalieri sardi e al soddisfacimento dell’esigenze di protezione civile diffuse sul territorio, secondo una precisa tempistica temporale, cui era collegato il pagamento, in varie tranche, della fornitura.

Per disposizione della Procura di Cagliari, coordinatrice delle investigazioni, le Fiamme gialle cagliaritane hanno dato esecuzione, in numerose città, decreti di perquisizione nei confronti della società aggiudicataria e mirate acquisizioni documentali tra spedizionieri, operatori doganali, ditte di trasporto coinvolti nelle varie fasi prodromiche all’arrivo del materiale sanitario in Sardegna, nonchè della documentazione di gara. Accertamenti sono stati effettuati sotto il profilo finanziario nelle transazioni economiche tra la Regione, l’azienda e altri soggetti coinvolti. A oggi, i risultati delle indagini hanno consentito di rilevare come, malgrado numerosi solleciti operati dalla Regione Sardegna, la fornitura dei Dpi non fosse assistita da tutte le relative prescritte certificazioni tecniche di accompagnamento e, come in alcuni casi, a corredo della merce di fabbricazione cinese fossero state utilizzate certificazioni senza validità legale.

Inoltre, in alcuni casi, sono state riscontrate attestazioni non genuine circa la regolarità dei dispositivi stessi e nonostante il diniego posto dall’Inail all’immissione in commercio dei stessi, in quanto ritenuti non conformi e non rispondenti alle norme comunitarie e nazionali vigenti. I finanzieri hanno appurato, che l’imprenditore ha in modo non veritiero dichiarato di aver interessato l’Istituto superiore di sanità e di aver ottenuto dallo stesso una valutazione positiva sulla procedura adottata nella distribuzione e commercializzazione delle mascherine proposte alla Protezione civile sarda. Condividendo le risultanze investigative e le conseguenti proposte cautelari avanzate dalla Procura, il giudice per le indagini preliminari nel Tribunale di Cagliari ha applicato le misure cautelari personali e reali. Inoltre, la Procura ha emesso un decreto di sequestro di 2.755.800euro tra mascherine chirurgiche, ffp2 e ffp3, non conformi ai requisiti di legge.
16:13
Il maltempo non risparmia la Sardegna neanche in un periodo già tragico per altri motivi. Oggi, si sono registrati tre decessi a Bitti a causa dell´alluvione che sta abbattendosi sul Nuorese. Tre anche i dispersi
16:22
Oggi, un camionista è deceduto in seguito a un incidente mentre si trovava in uno stabilimento di rivendite all´ingrosso di materiali per l´edilizia nella Zona industriale
9:46
I Carabinieri della Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Olbia hanno denunciato un 25enne olbiese per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sequestrate tre dosi di cocaina, altri 12grammi della stessa sostanza e 34grammi di infiorescenze di marijuana
27/11/2020
Erano prive del regolare marchio CE e dell´attestato di conformità ai sensi del D.Lgs. 46/97. Il cittadino bengalese è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Sassari e la merce è stata sottoposta a sequestro
27/11/2020
I finanzieri della Seconda Compagnia di Cagliari hanno concluso una verifica fiscale, nei confronti di una ditta con sede ad Assemini e operante nel settore delle demolizioni, che è risultata non aver dichiarato ricavi per complessivi 648.507euro, omettendo di presentare le prescritte dichiarazioni annuali ai fini delle imposte dirette dal 2016 al 2018
27/11/2020
Le Fiamme gialle della Tenenza di Sarroch hanno concluso due verifiche fiscali nei confronti di altrettante realtà commerciali, una con sede a Pula, operante nel settore dei trasporti, e l’altra attiva nel campo dei servizi marittimi nella cittadina sede della Tenenza
26/11/2020
Le sanzioni del Comune di Sassari sono arrivate quasi tutte nei confronti di utenti del porta a porta che gettavano i rifiuti nei cassonetti. Sanzioni anche delle guardie ecozoofile contro chi non raccoglie le feci dei cani
26/11/2020
Proseguono i controlli congiunti tra Ciclat, Comune e Polizia locale. Multe salate per i responsabili dei depositi di sacchetti della spazzatura. Controlli e sanzioni: individuati i responsabili dei depositi fuori norma
26/11/2020
Prosegue l’azione della Polizia locale per far rispettare le norme in vigore per il contrasto al diffondersi del Coronavirus. Ieri, per la prima volta, sono state emesse le prime tre sanzioni contro chi fuma in presenza di terze persone. A queste, se ne aggiungono altre sette per assembramento e due per mancato uso delle mascherine
26/11/2020
Nella provincia di Sassari, presi in considerazione i dati statistici relativi ai primi nove mesi del 2019 e lo stesso periodo di quest´anno, tutti i diversi reati considerati, sono aumentati
26/11/2020
Vende merce rubata da una ditta sottoposta a fallimento, ritrovata dalle Fiamme gialle di Sanluri in un magazzino di Villasor, pronti per essere venduti. Denunciato per ricettazione un uomo di Villacidro


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)