Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesardegnaPoliticaSanità › «Risorse regionali per la sanità privata»
Cor 7 aprile 2020
«Risorse regionali per la sanità privata»
Durissima la consigliera regionale Pentastellata, Carla Cuccu: «Nell´imprevista pandemia non vorremmo che si verificasse un golpe sanitario realizzando ciò che in regime ordinario non sarebbe stato possibile»


OLBIA - Perchè non si sono riqualificate le strutture sanitarie pubbliche esistenti per il Covid-19? Lo chiede la consigliera regionale M5S Carla Cuccu con un'interrogazione presentata in Consiglio Regionale rivolta all'Assessore alla salute Mario Nieddu ed al Presidente della Regione Cristian Solinas. La pentastellata Cuccu chiede, inoltre, se presso il Mater Olbia sia di prossima attivazione il nuovo reparto di malattie infettive di 16 posti letto, con stanze di degenza a pressione negativa, come previsto nella deliberazione della Giunta regionale n.16/2 del 26 marzo 2020, col personale necessario.

«Le risorse finanziarie stanziate per coprire i costi delle strutture sanitarie private potevano destinarsi ai presidi ospedalieri pubblici esistenti ed improvvidamente depauperati. Il Policlinico Sassarese SPA ed il Policlinico Città di Quartu sono stati individuati in deroga ai requisiti autorizzativi e di accreditamento; mentre il Mater Olbia rimodulandone i posti letto», continua la Cuccu. «Dagli organi di informazione si apprende che sarebbero strutture non ancora pronte ad affrontare l'emergenza sanitaria per carenze tecniche, strutturali e professionali da potenziare con personale pubblico, anche convenzionato, come accaduto per il Mater Olbia Hospital mediante il reclutamento di personale sanitario militare».

Nei primi giorni di marzo l'on. Cuccu segnalava la necessità di ripristinare l'ex struttura sanitaria di terapia intensiva del P.O. Santa Barbara di Iglesias; attivare la funzione di semi intensiva generale ed istituire la rianimazione nel presidio di Alghero-Ozieri; potenziare la rianinazione di Sassari e ripristinare l'ex reparto di rianimazione dell'ospedale Binaghi di Cagliari (eccellenza a vocazione pneumologica). «Tutte strutture pubbliche idonee», prosegue Carla Cuccu. «Nell'ottica di razionalizzare la spesa pubblica sanitaria, in piena emergenza, anche nei presidi di Ittiri e Thiesi, che ospitano reparti di lungodegenza, si sarebbero potute recuperare le corsie chiuse». Ed ecco l'affondo: «Nell'imprevista pandemia non vorremmo che si verificasse un golpe sanitario realizzando ciò che in regime ordinario non sarebbe stato possibile», conclude Carla Cuccu, segretaria nell'ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale.
Commenti
14/1/2021
Di seguito la testimonianza di una paziente ricoverata presso le cliniche mediche di Sassari, al centro di un nuovo focolaio covid. Ecco il suo drammatico racconto
23:01
Sono 368 i nuovi casi di positività rilevati nelle ultime ventiquattro ore. Sono esattamente 500 i pazienti ricoverati in reparti non intensivi, mentre sono quarantanove quelli in Terapia intensiva. 131 i guariti oggi
14/1/2021
La maggior parte dei pazienti sarebbero già stati trasferiti in reparti Covid. Sono i numeri, parziali in quanto si attendono nuovi esiti, del nuovo focolaio scoppiato nell´Aou di Sassari
7:19
«Ad ottobre avevamo segnalato che non erano ancora stati individuati percorsi “sigillati” per tutelare i pazienti ed operatori sanitari. Ecco il risultato: un nuovo focolaio Covid in Clinica Medica. Di questo passo, la pandemia verrà bloccata con molte difficoltà», denuncia la segretaria territoriale della Fsi Mariangela Campus
18:03
«Grande attenzione per il territorio. Incrementiamo la capacità del nostro sistema», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
14/1/2021
Dopo settimane d´inspiegabile silenzio, arriva il dato delle persone attualmente risultate positive nella città di Alghero: è triplicato. L´annuncio del sindaco Conoci su dati ufficiali Ats
15/1/2021
E´ polemica infuocata sulle vaccinazioni nei territori di Alghero e Sassari. Mulas (FdI) replica a Manca (M5s): «non conosce la materia, inizi a studiare»
15/1/2021
Sono ufficiali le informazioni sulla presa di Servizio di Leonardo Murgia (terzo pediatra ad aver ricevuto l´incarico nell´ambito di Sassari) e di Paola Murgia (nell´ambulatorio di Porto Torres)
15/1/2021
«Serve subito la riorganizzazione della specialistica chirurgica ortopedica, in questa situazione il Brotzu rischia l´implosione». E´ la denuncia del responsabile regionale dell´Usb Sanità Gianfranco Angioni, presentata al presidente della Regione Sardegna, all´assessore regionale alla Snaità e al commissario straordinario dell´Arnas Osb
14/1/2021
S´infiamma la polemica sui vaccini sommistrati prima ad alcuni operatori algheresi piuttosto che nella città di Sassari, la più colpita dalla panemia. Desirè Manca (M5s), replica al presidente della Commissione comunale sulla Sanità di Alghero Christian Mulas (FdI)
9:41
«Restituite la dignità alla sanità del Sulcis Iglesiente», è la richiesta inviata dal coordinatore regionale Gianfranco Angioni a nome del Direttivo dell´Usb Pubblico impiego settore sanità, al presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, all´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu e al commissario dell´Assl Carbonia
30/12/2020
496 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (due in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva
29/12/2020
Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)