Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesardegnaPoliticaSanità › «Nessun taglio ai centri di riabilitazione»
Red 30 marzo 2020
«Nessun taglio ai centri di riabilitazione»
Non va già al consigliere regionale del Partito sardo d’azione Gianfranco Lancioni la sforbiciata ai fondi per i poli che offrono l’assistenza alle persone svantaggiate


SASSARI - «No ai tagli lineari che colpiscono indiscriminatamente. I centri impegnati nella riabilitazione non vanno lasciati soli, soprattutto in questa fase di emergenza>>. Non va già al consigliere regionale del Partito sardo d’azione Gianfranco Lancioni la sforbiciata ai fondi per i poli che offrono l’assistenza alle persone svantaggiate.

«Un provvedimento che mette in pericolo l’erogazione di servizi di importanti realtà che si ritagliano in diverse parti della Sardegna, su tutti la struttura Gesù Nazareno di Sassari e la residenza Santa Maria Bambina del Rimedio a Oristano – prosegue l’esponente dei quattro mori - Una catastrofe, insomma». I pesanti tagli si aggirano sul 30percento delle tariffe per le prestazioni erogate.

«Numeri che rischiano di condannare i servizi offerti dai centri per la riabilitazione. Sono convinto che le strutture convenzionate, che da sempre assicurano la quantità coniugata alla qualità delle prestazioni rese, vadano salvaguardate. E’ scontato che la decurtazione va assolutamente rivista, con il ripristino delle risorse utili a portare avanti l’assistenza». Un quadro economico che deve essere immediatamente corretto per l’esponente dei sardisti, che si adopererà per trovare soluzioni sin dai prossimi giorni in Commissione Sanità. «Il provvedimento va rettificato con stanziamenti utili a dare continuità ai servizi di riabilitazione a favore dei disabili sardi – conclude Lancioni – che trovano una risposta in questi centri di eccellenza».

Nella foto: il consigliere regionale Gianfranco Lancioni
Commenti
21:28
Restano 1.357 i casi di positività al Covid-19 accertati in Sardegna dall´inizio dell´emergenza. E´ quanto rilevato ad oggi dall´Unità di crisi regionale nell´ultimo aggiornamento. 131 è il numero delle vittime
2/6/2020
La querelle finisce al vaglio della Corte costituzionale. «Assurde e irrealizzabili le pretese di passaporti o attestati di negatività al virus», dichiarano i rappresentanti dell´associazione dei consumatori


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)