Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotizieoristanoAmbienteAgricoltura › Carciofo day con Campagna amica
Red 28 febbraio 2020
Carciofo day con Campagna amica
Vendita a basso prezzo e acquisti solidali per un settore in forte crisi, in programma domani mattina, nella struttura coperta in Via Degli Artigiani, ad Oristano


ORISTANO - Si terrà domani, sabato 29 febbraio, nel Mercato coperto di Campagna amica, in Via Degli Artigiani, ad Oristano, a partire dalle 8, il Carciofo day, evento concomitante nei mercati regionali del sabato di Campagna amica. I cambiamenti climatici stanno incidendo pesantemente su tutte le colture isolane. Dopo un autunno di eccezionale piovosità si è passati ad un inverno siccitoso con alte temperature.

«La richiesta presentata al Consorzio di bonifica – dichiara il direttore di Coldiretti Oristano Emanuele Spanò - di intervenire con l’irrigazione di soccorso già dall’inizio febbraio, ha trovato subito riscontro. Questa azione non ha comunque preservato alcune colture che, a causa dei cambiamenti climatici, hanno subito lo sfasamento dei normali cicli colturali». E’ il caso della coltivazione dei carciofi, uno dei prodotti identitari e più apprezzati della provincia. Prima bloccata e a rischio crescita per la eccessiva piovosità e i continui allagamenti dei campi e poi messa letteralmente in ginocchio da due mesi e mezzo di siccità con temperature rigide durante la notte e calde durante il giorno.

«Il risultato – afferma Ciro Enna, carcioficoltore di Oristano e produttore del circuito di Campagna amica – è che il 60percento del prodotto ormai non è più commerciabile. Un dato purtroppo in crescita. Con l’attuale clima, tra quindici giorni sul campo non ci saranno più carciofi». Una situazione che accomuna tutti i produttori isolani. Da circa venti giorni, il forte caldo ha fatto esplodere le produzioni e crollare i prezzi di mercato, con tanta merce che rimane invenduta. «Vendo il prodotto a prezzi di costo – rimarca ancora Enna – 40/45centesimi un carciofo di seconda e 20/25 centesimi il resto, con il rischio, causa l’eccesso di prodotto, di rimanere invenduto. Oggi possiamo affermare che si tratta di una annata dove lavoreremo in perdita. E’ umiliante non ricavare un redito dignitoso dopo il lavoro e le spese sostenute per la coltivazione».

Il Carciofo day vuole dunque rappresentare una giornata di solidarietà per il comparto ed i produttori, ponendo in vendita il prodotto a prezzi contenuti ed un momento di sensibilizzazione verso i consumatori. «Confidiamo – afferma il presidente di Coldiretti Oristano Giovanni Murru – nell’aiuto e la sensibilità dei consumatori, affinché l’eccesso di produzione ora presente nei campi possa essere accolta e consumata nelle nostre mense. E’ un modo per valorizzare una eccellenza alimentare a chilometro zero e sostenere un territorio e dei produttori in grande difficoltà».
Commenti
29/6/2020
Provvedimenti anti Covid e pagamenti comunitari. Sono i temi che sono stati affrontati a Sassari, nella sala Angioy, nel palazzo della Provincia di Sassari, durante la prima assemblea provinciale post lockdown convocata dalla Coldiretti nord Sardegna ed allargata ai quarantotto presidenti di sezione


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)