Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroPoliticaCoste › Dog beach ed aree sportive: proposta dei Riformatori
Red 8 febbraio 2020
Dog beach ed aree sportive: proposta dei Riformatori
Piano di utilizzo dei litorali, concessioni demaniali marittime, dog beach e aree per pratiche sportive. Tanti i punti messi sul tavolo dai Riformatori sardi di Alghero, tramite il coordinatore cittadino Alberto Bamonti


ALGHERO – Piano di utilizzo dei litorali, concessioni demaniali marittime, dog beach e aree per pratiche sportive. Tanti i punti messi sul tavolo dai Riformatori sardi di Alghero. «Come noto – dichiara il coordinatore cittadino Alberto Bamonti - allo stato attuale, in assenza di un Piano di utilizzo dei litorali, presso le spiagge sarde, non possono essere rilasciate nuove concessioni Demaniali Marittime se non per le strutture ricettive/sanitarie con l’istituto autorizzatorio stagionale; semplici autorizzazioni temporanee della durata di venti giorni per lo svolgimento di attività ludico ricreative sportive o di spettacolo». Oltre alle linee guida, sulle spiagge sarde vige anche l’Ordinanza balneare della Regione autonoma della Sardegna che, nel dare le indicazioni di fruizione e nel porre determinati divieti (divieto di pratica di attività sportiva e divieto di accesso ai cani nelle spiagge libere), prevede che le Amministrazioni comunali possano comunque istituire aree da dedicare alla pratica sportiva ed aree per l’accesso dei cani in spiaggia (le cosiddette “Dog beach”).

«In poche parole – spiega Bamonti - le Amministrazioni comunali sono autorizzate (da Ordinanza regionale) a individuare le aree d’accesso ai cani e quelle da dedicare alla pratica sportiva (rispondenti ad esigenze e insistenti richieste di turisti e residenti) ma, in assenza di un Piano di utilizzo dei litorali, non gli è concesso assegnarle in gestione, poiché si configurerebbe una nuova Concessione demaniale marittima. Son note a tutti le difficoltà delle Amministrazioni costiere nel poter gestire direttamente queste aree che, se non presidiate, diventano luoghi abbandonati a se stessi trasformandosi da aree di servizi in aree di disagio. Pertanto, il Coordinamento cittadino dei Rifomatori sardi ha presentato al proprio consigliere regionale del territorio (nonché segretario regionale del partito), l’onorevole Aldo Salaris, una proposta di modifica alle linee guida del Piano d’utilizzo dei litorali che con un semplice articolo aggiuntivo potrebbe prevedere di assegnare in gestione le aree (individuate dall’Amministrazione) dedicate alla pratica sportiva e alla Dog beach, ad associazioni senza fini di lucro. Una proposta di grande utilità per tutta la Sardegna – conclude il segretario cittadino - son sicuro che su queste tematiche ci saranno consensi ampi».

«Diventa centrale per la qualità della vacanza avere delle spiagge e delle aree atrezzate, individuando arenili belli per soddisfare e accogliere gli amici a 4 zampe e i loro padroni»¸ dichiara Antonella Baldino. «Come componente della Commissione Urbanistica ho analizzato tutte le problematiche elencate e mi preoccupero di portare la proposta all attenzione della Commissione. Ritengo sia utile ed efficace per tutti i comuni costieri, per i quali si svilupperà un progetto comune», chiosa Salaris.

Nella foto: il consigliere comunale Alberto Bamonti
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)