Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSaluteSanità › «Radioterapia, in Aou tempi congrui»
Cor 18 gennaio 2020
«Radioterapia, in Aou tempi congrui»
A dirlo è Maria Filomena Dedola, responsabile della Radioterapia nell´Aou di Sassari che non ci sta, all´indomani delle notizie apparse sulla stampa, a far disegnare come immobile la Radioterapia del Nord-Ovest della Sardegna


SASSARI - «Impensabili tempi di attesa di otto mesi per la radioterapia. I nostri si avvicinano ai tre mesi e possono essere considerati corretti rispetto alle terapie che prevedono trattamenti, che hanno una durata di circa due mesi». A dirlo è Maria Filomena Dedola, responsabile della Radioterapia nell'Aou di Sassari che non ci sta, all'indomani delle notizie apparse sulla stampa, a far disegnare come immobile la Radioterapia del Nord-Ovest della Sardegna. Al contrario si tratta di un settore con una grande attività. «Ogni giorno – racconta – abbiamo circa 55 pazienti in trattamento, cioè che svolgono una terapia quotidiana che può durare anche 2 mesi. Si aggiungono 10 pazienti al giorno in visita di controllo in trattamento, ancora 10 sono le visite ambulatoriali giornaliere di follow-up e circa 5 sono i nuovi pazienti al giorno. Il tutto portato avanti da una équipe di cinque medici, due fisici e nove tecnici».

E sui tempi d'attesa porta subito un esempio:«Tanto per intenderci, nel caso di una paziente con tumore alla mammella, una delle patologie più frequenti, non passano più di 3 mesi per la realizzazione della radioterapia – afferma –: un tempo “oncologicamente” corretto per questa patologia». «La radioterapia trova indicazione, con intenti diversi – prosegue la specialista – in circa il 60 per cento degli ammalati di tumore, nel corso complessivo della storia clinica. E visto che le indicazioni all'utilizzo della Radioterapia si stanno ulteriormente ampliando con l'avvento delle nuove metodiche, si presume che il bisogno di Radioterapia crescerà di circa il 20 per cento entro il 2020». Se si pensa che in Sardegna ogni anno si registrano oltre 9 mila nuovi casi di tumore e i decessi raggiungono quasi quota 5 mila all'anno, la Radioterapia svolge un ruolo fondamentale nella cura delle neoplasie. Con l'aumentare della complessità dei trattamenti radioterapici aumenta l'efficacia della terapia e dei risultati della cura, ma aumenta nel contempo il fabbisogno di personale specializzato da impiegare e aumenta il tempo richiesto per i trattamenti effettuati.

Per questo sarà necessario rivedere il parco macchine a disposizione dell'Azienda di viale San Pietro. Per quanto riguarda la dotazione alla struttura esistono due progetti per l'ammodernamento delle due apparecchiature radioterapiche che prevedono la loro sostituzione vista anche l'età media superiore ai 10 anni. «Per il primo progetto – afferma – stiamo aspettando i fondi, già stanziati, che fanno parte del finanziamento ministeriale destinato all'ammodernamento tecnologico delle radioterapie del Sud Italia. Si tratta di 9 milioni e 850 mila euro destinati alla Sardegna, 3 dei quali per Sassari. Il progetto prevede la sostituzione delle apparecchiature obsolete con nuove di alta fascia, questo anche per ridurre quel gap dato dalla nostra insularità».

Per il secondo progetto, la dottoressa Dedola ha collaborato con un gruppo di lavoro regionale che ha tracciato il fabbisogno di Radioterapia in Sardegna e, attraverso ulteriori finanziamenti, punta alla sostituzione delle restanti apparecchiature obsolete ancora in uso. L’Aou di Sassari, conscia dell'importanza cruciale di questa specializzazione nell’ambito della cura oncologica, sta portando avanti un progetto per la radioterapia locale che prevede ampliamento della dotazione organica e un piano di investimenti tecnologici in tale ambito, in collaborazione con l’assessorato regionale della Sanità. Per la sostituzione di una delle due macchine della Radioterapia sassarese si pensa all'acquisto di un apparecchio di Tomoterapia. «Si tratta di una tecnologia diversa rispetto a quella che viene utilizzata con l'acceleratore lineare – spiega ancora Maria Filomena Dedola – perché ha una Tac integrata e un metodo di erogazione differente, che permette un trattamento veloce e sicuro». Nei prossimi giorni è previsto un incontro in assessorato per discutere proprio dei temi relativi alla Radioterapia.
31/3/2020
Un paziente, ricoverato da numerosi giorni ed in procinto di essere dimesso è invece risultato positivo al Covid-19: scattata l´emergenza è stato disposto l´immediato trasferimento a Sassari. Reparto verso la chiusura, massima allerta nel nosocomio
23:19
I nuovi Oss sono entrati in servizio da qualche giorno nella residenza per anziani ed assunti dalla Coopas, la cooperativa che gestisce la struttura. Gli operatori già presenti si stanno impegnando senza sosta per affiancare i nuovi e, allo stesso tempo, svolgere la loro attività quotidiana. A questi, si aggiunge anche una Oss della Ats
22:37
La società che gestisce il servizio comunale di igiene urbana a Porto Torres effettuerà a partire da domani, mercoledì 1 aprile, interventi di sanificazione di strade, marciapiedi e piazze. Le attività si svolgeranno al mattino, dalle 6 alle 8 circa
20:49
Oggi, il Gabinetto del ministro dell´Interno ha reso nota una circolare che permette ad un solo genitore per nucleo familiare di uscire per fare una piccola passeggiata con i figli minorenni nelle vicinanze di casa
20:12
Positivo al CoronaVirus il paziente ricoverato per altre patologie nel Reparto di Medicina d’urgenza del Policlinico. Negativi tutti i pazienti ed il personale del Reparto. «Testimonianza della professionalità dei dipendenti e del coretto uso dei Dpi», dichiarano dalla Direzione aziendale
11:20
La Giunta Comunale di Sant´Antioco ha deliberato lo stato di crisi comunale, così come hanno fatto lo Stato e la Regione autonoma della Sardegna, mettendo a disposizione circa 600mila euro di strumenti finanziari per affrontare la difficile situazione economica e sociale dovuta all’emergenza CoronaVirus. Per la precisione, 595mila euro, di cui 242mila subito per buoni alimentari
18:25
Articolo aggiornato in tempo reale con l'evolversi dei contagi da CoronaVirus in Sardegna. Dei malati, 113 sono ricoverati in ospedale, 485 in isolamento domiciliare, 31 decessi. In totale, nella regione sono stati eseguiti più di 5mila test.
10:28
L’Ospedale, seguendo le indicazioni della Regione Sardegna, impiegherà le proprie strutture e professionalità per fronteggiare l’emergenza legata alla diffusione del contagio da Coronavirus
17:04
Le operazioni partiranno domani, a cura della Multiss, tramite l´Igienica sassarese. I locali di Punto Città, al piano terra di Via Coppino, saranno sanificati domani pomeriggio ed apriranno regolarmente giovedì mattina
30/3/2020
«L´assessore non sapeva? Nieddu si dimetta per il bene dei sardi», chiedono i portavoce nazionali del Movimento 5 stelle Alberto Manca, Ettore Licheri, Paola Deiana, Mario Perantoni, Nardo Marino, Pino Cabras, Lucia Scanu, Luciano Cadeddu, Elvira Evangelista, Emiliano Fenu ed Emanuela Corda
30/3/2020
Le postazioni di supporto sono state allestite dalla Protezione civile. «Tutte le nostre forze in campo per i cittadini», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
29/3/2020
E´ il commento del primo cittadino di Illorai Titino Cau, che a proposito della decisione di ieri annunciata dal premier Giuseppe Conte prosegue: «4,3miliardi da Roma? E´ una presa in giro nei confronti dei Comuni e dei nostri cittadini in difficoltà»
30/3/2020
Non eravamo eroi prima e non lo siamo, adesso che si è diffusa questa maledetta pandemia. Siamo, semplicemente, donne e uomini di buona volontà che, con abnegazione, cercando di dare il meglio di noi stessi, abbiamo, sempre, garantito la salute di tutti e, continueremo a farlo, senza badare ad orari, non sottraendoci ai rischi che, quotidianamente corriamo esercitando questa meravigliosa professione
29/3/2020
I consiglieri regionali del Partito democratico, primo firmatario il capogruppo Gianfranco Ganau, chiedono alla Regione autonoma della Sardegna di intervenire con urgenza sulla modifica dei requisiti per le prestazioni di riabilitazione globale territoriale, per le prestazioni assistenziali a persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale, e sulla ridefinizione delle tariffe
30/3/2020
Questa mattina, si è tenuta una riunione che ha visto la partecipazione del sindaco di Alghero Mario Conoci, del presidente del Consiglio regionale Michele Pais, del primario Salvatore Pala, dell´ex primario del Reparto di Anestesia Giuseppe Liperi, e del personale e della coordinatrice infermieristica del reparto di Anestesia
30/3/2020
«Alla Regione, all’assessore Nieddu e al consigliere del territorio Michele Pais diciamo che non ci accontentiamo di una apertura provvisoria e emergenziale», dichiarano gli esponenti del Centrosinistra algherese Mario Bruno, Gabriella Esposito, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo, Mimmo Pirisi e Pietro Sartore
29/3/2020
Il partito chiede al presidente della Regione autonoma della Sardegna ed a tutti i sindaci dell´Isola maggior attenzione in questo momento di emergenza sanitaria, che si sta trasformando in emergenza sociale
29/3/2020
«I maddalenini figli di un Dio minore? Non c´è più tempo, la Regione risponda», chiede il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, che punta l´attenzione sul nosocomio de La Maddalena
30/3/2020
«Le carenze del sistema sanitario nell´Isola di San Pietro non sono più tollerabili. La Regione intervenga subito», dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 stelle
30/3/2020
Non va già al consigliere regionale del Partito sardo d’azione Gianfranco Lancioni la sforbiciata ai fondi per i poli che offrono l’assistenza alle persone svantaggiate


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)