Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroCronacaCronaca › Reddito di cittadinanza: tre furbetti ad Alghero
Red 14 dicembre 2019
Reddito di cittadinanza: tre furbetti ad Alghero
Negli ultimi mesi, i militari del Comando provinciale della Guardia di finanza di Sassari hanno scoperto nove casi di indebita percezione del Reddito di cittadinanza, per oltre 10mila euro. Tra questi, un operaio edile, un addetto ad una discoteca ed un barista nella Riviera del corallo


ALGHERO - Il Comando provinciale della Guardia di finanza di Sassari, nel corso degli ultimi mesi, ha ulteriormente intensificato su tutto il territorio di competenza i controlli sulle cosiddette “prestazioni sociali agevolate” (ovvero, sui sussidi concessi a cittadini in condizione economica e sociale svantaggiata), con particolare attenzione al reddito di cittadinanza. Il lavoro delle Fiamme gialle si è concretizzato in sedici controlli sulla nuova misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà scoprendo nove persone che percepivano il sussidio senza averne diritto.

Nella maggior parte dei casi, le persone sono state trovate a lavorare “in nero”: è il caso di un operaio edile e di un addetto ad una discoteca ad Alghero, di un barista e di una cameriera a Sassari ed in un paese dell’hinterland e di un aiuto pizzaiolo ed un lavapiatti in Gallura. In un’occasione, un ragazzo era stato regolarmente assunto in un bar di Alghero, ma non aveva comunicato all’Inps di aver trovato un impiego, mentre due donne a Tempio Pausania avevano “dimenticato” di informare l’Istituto di previdenza sociale che tre componenti dei propri nuclei familiari avevano iniziato un’attività lavorativa. Le posizioni irregolari sono state segnalate all’Autorità giudiziaria ed alla Direzione provinciale Inps di Sassari competente per la revoca del beneficio e per il recupero delle somme indebitamente percepite, quantificate in oltre 10mila euro.

Le variazioni reddituali e patrimoniali, infatti, vanno comunicate all’Inps nelle tempistiche previste dalla legge, pena l’immediata revoca del sussidio, con conseguente restituzione degli importi percepiti indebitamente e la denuncia all’Autorità giudiziaria nel caso di omissione o false dichiarazioni, punite con la reclusione da uno a tre anni. Anche i redditi provenienti da attività irregolari, come nel caso del lavoro “in nero”, una volta accertati, causano la decadenza del beneficio. I finanzieri, in tutti i casi, hanno concentrato l’attenzione sulla veridicità dei dati delle autocertificazioni presentate, vale a dire sulle informazioni che non emergono dalle verifiche automatiche delle istanze, ma che possono essere scoperte solo attraverso l'incrocio dei dati acquisiti nell’ambito di tutte le attività istituzionali con le banche dati in uso al Corpo.
23:27
Ottantasette controlli alle persone e quattordici agli esercizi commerciali, con quattro violazioni accertate. Questo il bilancio dell´attività della Polizia locale di Sassari, che anche ieri ha pattugliato tutto il territorio per assicurare il rispetto della normativa in materia di contrasto al Covid-19
27/3/2020
Nella giornata di ieri, controlli per 132 persone e tredici esercizi commerciali, Le due denunce riguardano una persona che ha dichiarato agli agenti che non aveva alcuna voglia di continuare a rimanere a casa ed un´altra che pensava fosse finita l´emergenza e si potesse di nuovo uscire
10:17
La notizia ha sconvolto tutta la comunità isolana, suscitando oltre che dolore enorme rabbia. Anche il sindaco ha sbottato: Se ci saranno responsabilità spetterà a chi di dovere accertarle
18:03
Sono stati 147 nell’area di Cagliari, cinquantadue ad Iglesias, trentanove ad Oristano, 179 a Sassari, ottantasei a Tempio Pausania, cinquantasei a Nuoro e trentasette a Lanusei. Sono state sanzionate otto persone a Cagliari ed una a Sassari, segnalate alla Magistratura
26/3/2020
Un conoscente che abita nella stessa zona in cui viveva il pensionato di Maracalagonis è stato fermato mercoledì notte. Gli agenti della squadra mobile l´hanno prelevato nella sua abitazione
9:08
Terzo caso di bracconaggio in Sardegna in piena emergenza CoronaVirus. Lo rileva il Cabs, l´associazione di volontari esperti in antibracconaggio, dopo che i Carabinieri della Stazione di Selargius e del Nucleo Cites di Cagliari hanno dato notizia di una denuncia per bracconaggio nei pressi del capoluogo regionale


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)