Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCulturaSanità › Il Liceo Azuni sulla Curvatura biomedica
Red 6 novembre 2019
Il Liceo Azuni sulla Curvatura biomedica
In programma venerdì mattina, nell´Aula magna della sede centrale dell´istituto sassarese, in Via Rolando, la presentazione del nuovo percorso con curvatura biomedica


SASSARI - Da liceali a professionisti della sanità? Orientarsi in tal senso già dagli studi superiori è ora possibile al Liceo Classico, Musicale e Coreutico “D.A.Azuni” di Sassari. Infatti, l’Istituto di Via Rolando è l’unico della provincia, dopo la partecipazione al relativo bando pubblico indetto dal Ministero dell’Istruzione, ad avere ottenuto il percorso di potenziamento ed orientamento “Biologia con curvatura biomedica”. Saranno 130 i licei classici e scientifici in tutta Italia a fruire di questo nuovo percorso didattico, nato dalla proficua collaborazione tra la Direzione generale degli ordinamenti scolastici e la Presidenza degli Ordini dei medici, dei chirurghi e degli odontoiatri.

Il percorso biomedico ha recepito il modello ideato e sperimentato dal Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria, che fa da scuola capofila nazionale e ha il compito di predisporre la piattaforma web su cui condividere il modello organizzativo ed i contenuti didattici. Venerdì 8 novembre, alle 11, nell’Aula magna della sede centrale dell'Azuni, il nuovo percorso didattico, già attivo dall’inizio dell’anno scolastico, verrà presentato dal dirigente scolastico, Roberto Cesaraccio, dal presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Sassari Nicola Addis, dal vicepresidente Salvatore Lorenzoni e dai docenti Giannina Piras e Fabio Di Pietro, rispettivamente referente del percorso e delegato del dirigente nell’incontro per l’avvio del nuovo iter didattico al Ministero dell’Istruzione a Roma.

«La sperimentazione del nuovo percorso – spiega Cesaraccio - avrà una durata triennale, una struttura flessibile e si articolerà in periodi di formazione in aula e di apprendimento in laboratorio. L’obiettivo è quello di fornire risposte concrete alle esigenze di orientamento post-diploma degli studenti, per facilitarne le scelte sia universitarie, che professionali». Già dalla terza classe del liceo, infatti, gli alunni potranno verificare se abbiano le attitudini e la volontà di intraprendere un percorso di formazione in ambito sanitario. I corsi prevedono moduli di formazione in aula e di didattica laboratoriale, con un monte ore annuale di cinquanta ore, venti delle quali tenute da docenti interni di scienze, venti da medici indicati dall’Ordine provinciale di categoria e dieci ore “sul campo” in strutture sanitarie, ospedali e laboratori di analisi anch’essi individuati dall’Ordine professionale. Una cabina di regia nazionale, composta da rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, coordinerà l’attività e valuterà l’efficacia dei risultati scientifici ottenuti a fine percorso.

«Pur non avendo potuto aderire alla precedente edizione per difficoltà contingenti - precisa Addis - i consiglieri e la presidenza dell’Ordine provinciale dei medici hanno sempre condiviso le finalità della sperimentazione. Una condivisione non priva di preoccupazioni per l’impegno e la responsabilità derivanti dal ruolo che siamo chiamati a svolgere, anche se molte preoccupazioni sono state fugate dopo le informazioni ricevute nella recente riunione tenutasi al Ministero dell’Istruzione, dove ci è stato illustrato il meccanismo di gestione del percorso già ampiamente collaudato. L’entusiasmo sta contagiando i colleghi e molti hanno dato la disponibilità per gli insegnamenti del primo modulo, dunque abbiamo motivo di ritenere che in tempi brevi si riusciranno a coprire anche i moduli successivi». Sono già in corso di definizione anche gli accordi per lo svolgimento delle attività laboratoriali in varie strutture sanitarie, per garantire un’attività pratica che fornisca agli studenti ulteriori stimoli di apprendimento. Si apre davvero un nuovo orizzonte, dunque, anche a Sassari, per chi aspira ad indossare in futuro un camice bianco.
Commenti
28/3/2020
Per spiegare la situazione e non allarmare familiari e concittadini sassaresi, la Direzione della struttura di Via Piandanna 4 ha dichiarato che al manifestarsi dei primi sintomi, gli ospiti sono stati isolati, seguendo le linee guida regionali
22:16
E´ il commento del primo cittadino di Illorai Titino Cau, che a proposito della decisione di ieri annunciata dal premier Giuseppe Conte prosegue: «4,3miliardi da Roma? E´ una presa in giro nei confronti dei Comuni e dei nostri cittadini in difficoltà»
27/3/2020
I direttori dell´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari ringraziano il personale per il coraggio e la generosità dimostrata in questo periodo di grande emergenza. Inviata una lettera ai dipendenti ed ai direttori di struttura
21:04
Il partito chiede al presidente della Regione autonoma della Sardegna ed a tutti i sindaci dell´Isola maggior attenzione in questo momento di emergenza sanitaria, che si sta trasformando in emergenza sociale
16:10
I consiglieri regionali del Partito democratico, primo firmatario il capogruppo Gianfranco Ganau, chiedono alla Regione autonoma della Sardegna di intervenire con urgenza sulla modifica dei requisiti per le prestazioni di riabilitazione globale territoriale, per le prestazioni assistenziali a persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale, e sulla ridefinizione delle tariffe
27/3/2020
A dare la comunicazione sul nuovo decesso il sindaco di Santa Teresa di Gallura. Le altre due vittime erano originarie di Monti e di Trinità d’Agultu e Vignola.
28/3/2020 video
A Porto Torres i casi di cittadini positivi sono sei. Altre 16 persone in quarantena obbligatoria. «Oggi è arrivato il documento ufficiale con i dati relativi a Porto Torres. In totale contiamo sei casi accertati di positività al Covid-19. Altre sedici persone che hanno avuto contatti stretti con casi confermati di malattia sono sottoposte al regime di quarantena»
27/3/2020
Nonostante le richieste, dalla Regione non vengono forniti i dati ufficiali sull´emergenza Covid profilati per comune. Un fatto abbastanza grave e inusuale, che espone le redazioni e priva tutti i cittadini di informazioni essenziali in momenti tanto delicati. Il caso Alghero
18:35
Articolo aggiornato in tempo reale con l'evolversi dei contagi da CoronaVirus in Sardegna. Dei malati, 105 sono ricoverati in ospedale, mentre 454 sono in isolamento domiciliare. In totale, nella regione sono stati eseguiti 4598 test.
28/3/2020
Il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas annuncia le 586 assunzioni straordinarie di personale sanitario in Sardegna, tra infermieri (il 47percento del totale), medici e specializzandi (il 16 e l’8percento), oss, tecnici di laboratorio ed altre figure (il restante 29percento)
11:15
«A distanza di quasi un mese da quando è esplosa anche in Sardegna l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, negli ospedali e nelle Aziende sanitarie sarde vengono date agli operatori disposizioni errate, fuorvianti e totalmente contrarie al buon senso», dichiara la deputata del Movimento 5 stelle Mara Lapia
14:06
«I maddalenini figli di un Dio minore? Non c´è più tempo, la Regione risponda», chiede il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, che punta l´attenzione sul nosocomio de La Maddalena
28/3/2020 video
Il consigliere comunale del Gruppo X Alghero Pietro Sartore, a nome di tutto il Centrosinistra cittadino ribadisce la necessità che la Regione autonoma della Sardegna fornisca i dati precisi sull'andamento dell´epidemia di Covid-19 Comune per Comune e, in particolare, viene richiesto che vengano resi noti i dati relativi ad Alghero
29/3/2020
Nosocomio nuorese sempre in prima linea contro il virus. «Un’arma in più per combattere la diffusione del virus in Sardegna», commenta il consigliere regionale della Lega Pierluigi Saiu, presidente della commissione Autonomia e riforme
28/3/2020
Sono stati attivati dall´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari servizi sia dalla Struttura di Psicologia ospedaliera, sia dall’Unità operativa Psichiatrica
28/3/2020
Lo assicura il sindaco di Alghero, Mario Conoci. «Le nostre pressanti richieste iniziano a dare i primi frutti, dai sindaci della Sardegna è arrivato un contributo importante all´accordo che sarà definito e reso noto a livello nazionale»
28/3/2020
Sarà operativo dalla giornata odierna - sabato 28 marzo - dalle ore 8 alle 20 il numero verde dedicato a tutti i sindaci sardi per comunicare con la struttura di emergenza al coronavirus
27/3/2020
«E´ operativo presso la base aerea di Decimomannu un elicottero HH-212 adibito per il trasporto aereo in bio-contenimento, attività svolta dell’Aeronautica militare quale concorso alle operazioni di trasferimento per emergenza sanitaria», ha dichiarato ieri il sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)