Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotizieoristanoCronacaManifestazioniAnpi contro Erdogan: presidio ad Oristano
Red 15 ottobre 2019
Anpi contro Erdogan: presidio ad Oristano
Il Comitato provinciale Anpi Oristano ha deliberato all´unanimità l´organizzazione di un presidio con il quale esprimere vicinanza e solidarietà al popolo curdo, venerdì sera, in Piazza Eleonora


ORISTANO - Il Comitato provinciale Anpi Oristano ha deliberato all'unanimità l'organizzazione di un presidio con il quale esprimere vicinanza e solidarietà al popolo curdo, «che da solo ha fermato l'avanzata dell'Isis ed è in questi giorni vittima di violenti bombardamenti da parte della Turchia». Il presidio “Oristano per il popolo curdo” è previsto per venerdì 18 ottobre, alle 18, in Piazza Eleonora, ed è aperto a tutti. Hanno già aderito numerose associazioni, oltre che privati cittadini.

«Le nostre parole d'ordine saranno “Noi stiamo con le partigiane e i partigiani curdi”. “No al tiranno Erdogan, si alla democrazia curda; no a Erdogan e all'Isis, pace per i curdi». «I bombardamenti mirano anche a provocare un esodo di massa delle popolazioni curde – spiegano i rappresentanti dell'Anpi locale - e ad una successiva operazione di sostituzione etnica, i cui esiti sono imprevedibili. Nel volgere di alcuni anni, la Turchia, che fa parte della Nato, si è trasformata in un regime semi-dittatoriale, dominato dalla figura di Recip Erdogan».

«Nel Rojava, i curdi, anche e soprattutto grazie all'apporto delle donne combattenti, hanno creato uno “Stato” democratico, unico esempio del Medio Oriente. Ora, quelle donne e quegli uomini sono considerati da Erdogan alla stregua di terroristi, così come i nazisti consideravano “banditi” i partigiani, mentre i veri terroristi dell'Isis, reclusi nelle prigioni curde, hanno iniziato a fuggire. Ieri, i turchi hanno comunicato di aver ucciso 490 “terroristi”, e sono iniziate le esecuzioni di massa dei civili, tra i quali l'attivista per i diritti delle donne Hevrin Khalaf, fucilata con altre nove persone. La comunità internazionale sta reagendo con lentezza e in modo contraddittorio, dobbiamo pertanto far sentire la nostra voce di uomini e donne liberi», conclude l'Anpi Oristano.

Nella foto: Recep Tayyip Erdogan
Commenti
1/6/2020
L´Asd Valverde, organizzatrice della manifestazione, ha annunciato che, così come tantissimi altri eventi nazionali, anche la 20sima edizione della storica manifestazione algherese, prevista per sabato 11 luglio, «non può essere al momento confermata in ragione dell´emergenza sanitaria in atto e alla luce delle relative disposizioni governative»


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)