Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaSanità › Melanoma maligno: percorso terapeutico
Red 10 agosto 2019
Melanoma maligno: percorso terapeutico
Una patologia in rapida crescita, la cui comparsa è legata all´esposizione dei raggi ultravioletti. In Sardegna fa registrare una media di 180 nuovi casi all´anno, a Sassari, nel 2018, sono stati riscontrati sessantasette melanomi infiltranti e trenta in situ


SASSARI - Colpisce sia gli uomini, sia le donne, i primi sul dorso e nella zona testa-collo, le seconde più spesso nel tronco, agli arti inferiori e nei piedi. Si tratta del melanoma maligno che, in Sardegna, fa registrare in media all'anno circa 180 nuovi casi. La sua comparsa è legata, in modo particolare, all'esposizione ai raggi ultravioletti e varia anche a seconda della sensibilità dei caratteri costituzionali del soggetto. Può manifestarsi su lesioni benigne già esistenti o con l'insorgenza di nuove lesioni. È una patologia che ha un'incidenza in rapidissima crescita a livello mondiale, con un incremento di circa 3-7percento all'anno, così anche in Sardegna, dove tocca valori che superano i dieci casi annui per 100mila abitanti. Ecco perché l'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari già da alcuni mesi ha attivato un percorso diagnostico terapeutico assistenziale dedicato al paziente con sospetto melanoma.

«Un percorso – spiega il direttore dell'Unità operativa complessa di Anatomia patologica Francesco Tanda – che nasce dall'esigenza di seguire con estrema attenzione i pazienti affetti da melanoma, con l’obiettivo di assicurare rapidità e massima precisione diagnostica, anche molecolare». È evidente che la celerità di diagnosi consente di ottimizzare il trattamento, anche alla luce della sempre crescente anticipazione delle nuove forme di terapia medica, e può tradursi nella massima sopravvivenza possibile. Il Pdta adottato dall'Aou di Sassari, inoltre, vuole assicurare anche attenzione alla fragilità dei pazienti e sensibilizzare la popolazione e i medici base. Infatti, l'accesso al Pdta avviene sulla base di una diagnosi di “sospetto melanoma” formulata dal medico specialista che, con un'impegnativa (ricetta rosa), richiede tramite Cup una visita negli ambulatori di Dermatologia dell'Aou di Sassari. Il percorso vede in campo un team multidisciplinare, che coinvolge le strutture dell'Aou di Sassari (Anatomia patologica, Dermatologia, Chirurgia plastica, Chirurgia generale, Oncologia medica, Psicologia ospedaliera, Riabilitazione, Medicina nucleare, le due Radiologie e la Radioterapia) e la struttura di Genetica molecolare del Cnr di Sassari. Il team multidisciplinare si riunisce ogni quindici giorni nella sede di Anatomia patologica per la discussione dei nuovi casi di melanoma maligno istologicamente definiti con la relativa presa in carico del paziente, nonché per gli aggiornamenti dei percorsi diagnostici e terapeutici dei casi precedentemente inseriti nel Pdta.

Il melanoma maligno interessa un'ampia fascia di età, compresi i giovani. Considerando la popolazione fino ai quarantanove anni d'età, negli uomini rappresenta il secondo tumore per frequenza, dopo quello del testicolo, e prima dei linfomi, mentre per le donne è al terzo posto, dopo i tumori della mammella e della tiroide. Come causa di mortalità per tumore è all’ottavo posto nelle diverse casistiche. È una patologia che, nell’ultimo decennio, ha visto un enorme miglioramento nei risultati terapeutici, conseguenza della maggiore comprensione dei meccanismi di funzionamento della biologia dei melanociti e dello sviluppo e diffusione di terapie specifiche (immunoterapie e terapie a bersaglio molecolare o “target”). La sopravvivenza è passata dal 49percento, registrata negli Anni Cinquanta, a circa il 90percento attualmente. A Sassari, nella struttura di Anatomia patologica, nel 2018, sono stati diagnosticati sessantasette melanomi infiltranti, quando cioè la membrana basale dell’epidermide è superata ed è infiltrato il derma a vari livelli di profondità, e trenta in situ, cioè melanomi non invasivi contenuti nella membrana basale dell’epidermide. Dai dati a disposizione della struttura sassarese, la sopravvivenza a cinque anni è descritta con un range variabile nelle diverse realtà dal 75percento a circa il 90percento.
Commenti
23:23
I pazienti saranno chiamati a visita dalle stesse strutture in base a codici di priorità. L’utente dovrà portare con sé l’autocertificazione di prenotazione visita scaricabile dal sito web istituzionale
21:08
Il bimbo, in imminente pericolo di vita, trasportato d´urgenza a bordo di un Falcon 900 del 31esimo Stormo dell´Areonautica militare è stato ricoverato all´Ospedale Gaslini
16:29
Restano 1.371 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall´inizio dell´emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi, per il terzo giorno consecutivo, non si registrano nuovi contagi
19:06
«Siamo vicini alle famiglie e ai professionisti del Centro di salute mentale e li sosterremo anche nel dialogo con la Regione», ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d´Italia nel Consiglio comunale di Alghero Christian Mulas, presidente della Commissione comunale Sanità
8/7/2020
Il Gruppo Progressisti ha presentato un ´interrogazione in Consiglio regionale «per segnalare le criticità riscontrate sul nuovo sistema dell’Aou di Sassari di prenotazione prelievi e accesso al laboratorio analisi del Palazzo rosa, che stanno causando notevoli disagi all’utenza»
8/7/2020
E’ evidente, quindi, che con un taglio dal 30percento al 50percento dei posti disponibili nei reparti ospedalieri non si può parlare di ripresa delle attività ordinarie, ma si può solo prendere atto che la riprogrammazione delle attività sanitarie post-Covid si sta compiendo attraverso una drastica diminuzione delle prestazioni sanitarie pubbliche
8/7/2020
Sono 1.371 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall´inizio dell´emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi, per il secondo giorno consecutivo, non si registrano nuovi contagi
7/7/2020 video
Sulla sanità ed il futuro degli ospedali di Alghero non è più tempo di annunci o blitz. Il leader di Forza Italia chiede chiarezza sul primo livello e sul nuovo ospedale. «Non ci sono pregiudiziali sul passaggio del Marino all´Aou ma bisogna capire, discutere e soppesare tutti i pro e contro» precisa Marco Tedde, pronto al fronte comune sul potenziamento della sanità nel territorio. Le sue parole sul Quotidiano di Alghero
13:14
«La Regione è impegnata ad attuare quelle soluzioni strutturali che ridaranno ossigeno al nostro sistema sanitario e ai piccoli presidi oggi in sofferenza», dichiara l’assessore regionale della Sanità
7/7/2020
Questa la richiesta dei consiglieri comunali dei gruppi di Centrosinistra X Alghero, Sinistra in Comune, Futuro Comune,e Partito democratico per quanto riguarda i Servizi di salute mentale
8/7/2020
Un Consiglio Comunale aperto sulla situazione della sanità algherese, alla presenza dell’assessore regionale, dei consiglieri regionali del territorio, delle forze sociali, politiche e sindacali. A chiederlo formalmente al presidente Raffaele Salvatore sono i consiglieri Esposito, Sartore, Bruno, Cacciotto, Ornella Piras, Mimmo Pirisi e Di Nolfo
7/7/2020
In considerazione della presenza di due letti per stanza, un parente di un paziente potrà entrare la mattina, mentre l’altro la sera. Gli ingressi al “Duilio Casula” di Monserrato saranno permessi facendo la massima attenzione e considerandone caso per caso l´opportunità
7/7/2020
Alghero vacanze sicure, è la campagna di promozione e sensibilizzazione dell’Assessorato comunale al Turismo sulle regole utili per arrivare in Sardegna e trascorrere le vacanze in sicurezza nella Riviera del Corallo. Giude pubblicate in italiano, inglese e francese


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)