Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSaluteSanità › Aou Sassari: intervento a Testimone di Geova
S.A. 4 febbraio 2016
Aou Sassari: intervento a Testimone di Geova
Le convinzioni religiose dei fedeli impediscono loro di accettare le trasfusioni di sangue. Durante l’intervento è stato utilizzato un innovativo sistema di autotrasfusione perioperatoria


SASSARI – Il Prof. Massimo Madonia, responsabile della Clinica Urologica della AOU di Sassari, ha recentemente eseguito un impegnativo intervento chirurgico, effettuato con tecnologia laparoscopica tridimensionale, su un paziente Testimone di Geova. Il trattamento dei pazienti Testimoni di Geova richiede spesso attenzioni particolari da parte del personale medico. Le convinzioni religiose dei fedeli impediscono loro di accettare le trasfusioni di sangue (o dei suoi derivati) proveniente da donatori, nonché le autotrasfusioni di sangue predepositato. I Testimoni di Geova possono acconsentire però al recupero del sangue nel corso dell’intervento chirurgico purché vengano rispettati adeguati accorgimenti tecnici.

Qualora si renda necessario un intervento chirurgico maggiore, così come accaduto per il paziente operato dal Prof. Madonia, il chirurgo dovrà assicurare al paziente tutte le strategie possibili per garantire il massimo delle cure e nel contempo rispettare il credo del paziente. Nella Clinica Urologica di Sassari anche interventi impegnativi su gravi patologie invasive possono essere condotti con approccio videolaparoscopico 3D (tridimensionale), ulteriore evoluzione tecnologica della videolaparoscopia, che aumenta la performance della metodica tradizionale portando, oltre che a risultati estetici mininvasivi, ad una riduzione del tasso di complicanze, soprattutto emorragiche, ed una riduzione dell’ospedalizzazione.

Durante l’intervento è stato utilizzato, con l’autorizzazione del paziente e grazie alla piena collaborazione dell’equipe del servizio di Anestesia e Rianimazione, un innovativo sistema di autotrasfusione perioperatoria, con apposito filtro, che consente di raccogliere, lavare e reinfondere il sangue perso. Ciò ha permesso di evitare le trasfusioni di sangue e di offrire il migliore standard di cure possibili, nel rispetto del paziente e della sua fede.

Nella foto: un momento dell'intervento chirurgico
22/5/2020
Un 64enne arrivato da Reggio Emilia, ospite di un albergo nell´hinterland cagliaritano, è attualmente ricoverato all´ospedale Santissima Trinità, perché risultato positivo al CoronaVirus. Non è grave e non ha avuto bisogno di passare in Terapia intensiva
19:53
Nessun caso di positività registrato nelle ultime ventiquattro ore. E´ il dato aggiornato ad oggi nell´Isola. In totale, in Sardegna sono stati eseguiti 50.796 test. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto cinquantaquattro, di cui tre in terapia intensiva
22/5/2020
«Il presidente Solinas trovi un’alternativa seria al progetto di passaporto sanitario», chiedono i tredici parlamentari sardi del Movimento 5 stelle
23/5/2020
La denuncia, indirizzata al commissario straordinario Ats Sardegna Giorgio Steri ed all´assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, relativa al nosocomio algherese, arriva dalla Segreteria territoriale Pp Cgil Sassari, tramite Antonio Canalis, e dai dirigenti sindacali Rsu Cgil Fp Alghero Mauro Marras e Pietro Ara
22/5/2020
Approvata la delibera che aggiorna le misure di sicurezza per la presa in carico delle future mamme e dei loro bambini nei punti nascita della Sardegna


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)