Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroCulturaEnogastronomia › Paella per la llengua da leccarsi i baffi
Red 30 aprile 2019
In occasione dei suoi venticinque anni, la Plataforma per la llengua ha organizzato l´incontro gastronomico e, in collaborazione con Barnasants, ha portato Maria del Mar Bonet e Quico Pi de la Serra ad Alghero
Paella per la llengua da leccarsi i baffi


ALGHERO - Quest’anno, la Plataforma per la llengua ha compiuto venticinque anni e ha voluto celebrarli programmando attività culturali e ludiche in tutti i territori dove lavora. L’associazione e la sua delegazione territoriale di Alghero hanno realizzato una manifestazione che ha avuto la finalità di rendere la lingua catalana protagonista in una festa che è anche gastronomica. L’attività principale della celebrazione per i venticinque anni della Plataforma per la llengua ad Alghero è consistita in un apprezzatissimo pranzo popolare, che si è tenuto il 25 aprile nello spazio esterno de Lo Quarter, con paella valenciana realizzata da un cuoco professionista di Valencia, accompagnata dal vino della cantina sociale Santa Maria la Palma e da dolci tipici di Alghero.

A corollario all’evento principale del 25 aprile, la Plataforma per la llengua ha organizzato tre laboratori tenuti nella struttura de Lo Quarter dallo stesso cuoco, per mostrare l’elaborazione del piatto tipico valenciano rivolti a professionisti del settore ed appassionati. Grande successo per l’intera manifestazione che è stata patrocinata dal Comune di Alghero, con la collaborazione del settore Sviluppo economico, dalla Fondazione Alghero e dalla Diputació de València che, inoltre, ha messo a disposizione i prodotti con Denominazione d’origine di Valencia per la realizzazione di tutte le attività. Hanno collaborato all'organizzazione della manifestazione i volontari del Servizio civile nazionale dei progetti guidati dal Comune di Alghero e dalla Fondazione Alghero.

Lo stesso giorno e nella stessa piazza, il progetto culturale in rete BarnaSants, fedele al suo obbiettivo di portare la cultura e la canzone d'autore in tutti i territori di parlata catalana, ha portato lo spettacolo di Maria del Mar Bonet e Quico Pi de la Serra ad Alghero. Le due icone della canzone catalana hanno ricordato, alla presenza di centinaia di persone, il loro primo disco del 1979, chiudendo così nel migliore dei modi il programma di quest’anno offerto da Barnasants per la llengua, in collaborazione con Plataforma per la llengua, Comune di Alghero e Fondazione Alghero. Il progetto ha avviato un movimento di artisti tra i Paesi catalani ed Alghero, promuovendo una serie di attività collaterali con protagonisti alcuni degli artisti, che vanno oltre la semplice proposta musicale.

Per l'occasione, mercoledì 24 aprile, alla Torre de l’Esperó reial, si è tenuta una masterclass di chitarra blues con il maestro Quico Pi de la Serra, che ha presentato i suoi ultimi dischi “Dues tasses” e “T’agrada el blues?”. L’intensa settimana di attività studiata dalla Plataforma per la llengua si è conclusa sabato 27, nella sede della Biblioteca catalana-Obra cultural de l’Alguer, con la presentazione dell’App per gli “incontri linguistici” denominata “Apparella’t”. Si tratta di una applicazione gratuita che è stata elaborata dalla Plataforma per la llengua per facilitare le conversazioni in lingua e per formare “coppie linguistiche”. In modo interattivo e dinamico, Apparella’t vuole essere uno strumento utile che possa aiutare a rinforzare l’uso sociale della lingua grazie alle applicazioni tecnologiche.
Commenti

17/6/2019
L’eccellenza sarda era presente nell’iniziativa collaterale del Rally Italia-Sardegna, la “Città del mirto”, progetto nato da un’idea di Mirtò con numerose realtà del sistema produttivo agroalimentare, enologico ed artigianale della Sardegna e che ha visto l’esibizione della cantante di Bolotana Maria Giovanna Cherchi
© 2000-2019 Mediatica sas