Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotizieportotorresCronacaViabilità › Vigili: 624mila euro di verbali. Porto Torres: più multe e controlli
M.P. 4 aprile 2019
Ci sono 4296 violazioni al codice della strada con un incasso dalle sanzioni di 624mila euro rispetto ai circa 530mila euro del 2017. Ma ci sono anche 155 tra sopralluoghi, controlli e verbali della Polizia locale
Vigili: 624mila euro di verbali
Porto Torres: più multe e controlli


PORTO TORRES – Ci sono 4296 violazioni al codice della strada con un incasso dalle sanzioni di 624mila euro rispetto ai circa 530mila euro del 2017. Ma ci sono anche 155 tra sopralluoghi, controlli e verbali del nucleo “Ambiente, protezione civile e Asinara” e verifica anche del rispetto del divieto di fumo nelle spiagge. Poi ancora i servizi notturni nel periodo estivo e nel fine settimana, i controlli ecologici e le rilevazioni della velocità con l'autovelox. Sono alcuni dei numeri e delle attività della Polizia Locale di Porto Torres. I dati del report 2018 sono stati presentati stamattina dalla comandante Katia Onida insieme al sindaco Sean Wheeler e all'assessore all'Ambiente Cristina Biancu.

Le attività del Polizia Locale sono aumentate nell'anno 2018: il comando ha operato con 17 unità di personale, garantendo tutti i servizi essenziali e dando risposte ad altre richieste dell'amministrazione quali i controlli sul contributo di sbarco nell'isola dell'Asinara o ancora la vigilanza presso alcuni uffici comunali. Sono state oltre tre mila le chiamate pervenute al centralino, mentre allo sportello sono stati ricevuti circa cinque mila utenti. Intensa l'attività di polizia stradale, finalizzata alla prevenzione e alla sensibilizzazione. La principale violazione riscontrata è stata l'eccesso di velocità: 1455 le sanzioni. Complessivamente sono stati fatti 4296 verbali e decurtati 5693 punti della patente, gli importi accertati dalle sanzioni sono 624 mila euro, in aumento rispetto agli anni 2017 e 2016.

Numerose anche le attività del Nucleo ambiente, protezione civile e Asinara. Trentadue i sopralluoghi ambientali, 45 i verbali per l'errato conferimento dei rifiuti e 15 quelli per la violazione all'ordinanza di divieto di fumo nelle spiagge. Oltre al controllo e al rispetto delle norme, la Polizia Locale ha svolto anche moltissime altre attività e tra queste il rilascio dei nulla osta per i trasporti eccezionali (182), la notifica di atti della Procura (187) e ancora i verbali di denuncia di smarrimento o rinvenimento oggetti (75 richieste).

Oltre ai dati del 2018, durante l'incontro sono stati forniti anche alcuni elementi di novità per l'anno in corso. In particolare, quindici giorni fa è stato collaudato l'impianto di videosorveglianza, per il quale il Comune aveva ottenuto un finanziamento; il bando di salvamento a mare è pronto e si attendono solo alcuni passaggi burocratici, così come sono in itinere le procedure per definire accordi importanti per il supporto alla vigilanza e controllo, tra cui quello importante con la Compagnia dei barracelli.

«Sono soddisfatta dei risultati finora raggiunti – dichiara la comandante Katia Onida - fra i quali voglio in particolare ricordare la realizzazione del progetto per la videosorveglianza. Voglio ringraziare il Comando per la motivazione e la partecipazione a tutte le attività poste in essere, pur nelle grandi difficoltà determinate dalla riduzione dell’organico, nella consapevolezza che tanto si è fatto anche quest’anno ma tanto si dovrà fare in futuro, così come i diversi settori del Comune e le associazioni di volontariato locali per la fattiva collaborazione e la disponibilità dimostrate nel perseguimento degli obiettivi comuni».

«Nonostante le difficoltà le attività della Polizia Locale sono aumentate, sia quelle amministrative sia i controlli – dichiara il sindaco Sean Wheeler – vorrei dire ai cittadini che mettere le sanzioni non è una pratica affatto entusiasmante e per questo invito tutti a guidare con prudenza, a conferire correttamente i rifiuti e in generale a rispettare sempre le regole. Nello specifico chiedo un aiuto proprio per il settore ambiente: rispettate la natura e di fate bene la raccolta differenziata. Il sentimento di sdegno che abbiamo provato tutti per il capodoglio trovato morto in Sardegna pochi giorni fa con venti chili di plastica nello stomaco lo dobbiamo tramutare in una forza positiva. Conferiamo quindi bene i rifiuti, in particolar modo l'indifferenziato. La nostra volontà è attuare la campagna “rifiuti zero”, che non significa non creare spazzatura, ma avere semplicemente un comportamento corretto».
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas