Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotizieportotorresSaluteSport › Fitwalking a Porto Torres
A.B. 26 ottobre 2019
Più di millecinquecento persone in cammino con il “Fitwalking per la vita”. L’evento è in programma domenica, con partenza dal parco di Balai. L’iniziativa è patrocinata dal Comune, organizzata da Scuola sarda del cammino, Msp Italia e Lirù Eventi
Fitwalking a Porto Torres


PORTO TORRES - Il “Fitwalking per la vita” fa nuovamente tappa a Porto Torres. Si tratta di un ritorno in grande stile: sono già millecinquecento gli iscritti alla camminata solidale in programma domani, domenica 27 ottobre, con partenza dal Parco di Balai, davanti alla splendida spiaggia che si affaccia sul Golfo dell’Asinara. Massiccia anche la presenza delle associazioni di volontariato, quest’anno ventuno: a loro sarà devoluto parte del ricavato dalle iscrizioni. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Porto Torres ed organizzata da Scuola sarda del cammino, Msp Italia e Lirù Eventi, è stata presentata ieri mattina (venerdì), nella sala Giunta del palazzo comunale.

«Per la terza volta la manifestazione fa tappa nella nostra città – ha affermato l’assessore comunale allo Sport Mara Rassu – e siamo contenti di accogliere i numerosi partecipanti che arriveranno a Porto Torres dal resto del territorio e da Comuni anche più lontani, come Oristano e Cagliari. Per tante associazioni, questo evento rappresenta un modo per farsi conoscere e comunicare le proprie lodevoli attività. Per tante persone è anche la condivisione di un’esperienza, una forma di socializzazione che viene resa ancora più forte dal camminare e dallo stare insieme». «La camminata è aperta a tutti – ha ricordato Walter Falchi, presidente di Msp Italia Sassari ed Olbia – non è agonistica e, vista l’alta partecipazione che stiamo registrando, può rappresentare anche un’opportunità dal punta di vista economico per la città di Porto Torres. Un ringraziamento speciale va all’Assessorato comunale allo Sport e agli sponsor, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare l’evento».

«Il numero delle associazioni di volontariato cresce di anno in anno – ha aggiunto Lidia Russu, titolare di Lirù Eventi – segno che questo non è solo un appuntamento a cui teniamo noi promotori, ma ormai è una manifestazione in cui le stesse associazioni sono parte integrante del progetto sportivo e solidale, perché coinvolgono simpatizzanti e conoscenti e diventano protagoniste in prima persona. Quest’anno, inoltre, il Fitwalking per la vita sarà all’insegna dell’integrazione: tra le associazioni che hanno aderito c’è, infatti, l’African union Sardegna».

Le iscrizioni potranno essere effettuate anche domenica, dalle 8.30, negli stand, che saranno allestiti al parco di Balai. Inoltre, è prevista la possibilità di iscriversi on-line, sul sito internet ScuolaSarda. La camminata è aperta a persone normodotate, diversamente abili ed anche a persone accompagnate dai propri amici a quattrozampe. Prima dell’inizio si svolgerà il riscaldamento curato dalle istruttrici della Wellsport. Alle 9.30, i millecinquecento fitwalker cominceranno a percorrere i 5chilometri del tragitto cittadino con rientro a Balai, dove saranno effettuate le estrazioni dei premi per i partecipanti.

Un riconoscimento verrà assegnato anche al gruppo di camminatori più numeroso al traguardo. «Questa iniziativa è nata diversi anni fa sulla scia di un evento creato dal marciatore campione del mondo Maurizio Damilano. I marciatori – ha sottolineato Mauro Pirino, presidente della Scuola sarda del Cammino – sono coloro che hanno una maggiore conoscenza del cammino. Riescono a trasformare la pratica in un’attività sportiva che porta benessere alla muscolatura, alla postura del corpo e all’apparato cardiocircolatorio. Il Fitwalking fa bene alla salute e, grazie a questo evento, riesce anche a sostenere il lavoro di coloro che dedicano il proprio tempo, in modo del tutto volontario, alle persone in difficoltà».
Commenti
23:11
«Credere e puntare anche sugli sport velici per la destagionalizzazione dei flussi turistici, perché un grande evento come l’America’s cup porta la città di Cagliari e l’intera Sardegna alla ribalta mondiale per tanti mesi», dichiara l’assessore regionale del Turismo Gianni Chessa
12:18
«Dobbiamo puntare anche sui grandi eventi sportivi per la destagionalizzazione dei flussi turistici in Sardegna. Una rete di appuntamenti di qualità, programmati per tempo, che ci aiuteranno a far conoscere la Sardegna in tutto il mondo», dichiara l’assessore regionale del Turismo Gianni Chessa
© 2000-2019 Mediatica sas