Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroPoliticaOpere › Piazza Ginnasio, riapre il cantiere dopo 5 mesi
Cor 23 ottobre 2019 video
Passano i mesi di fermo cantiere e diventano cinque. Tra qualche giorno però, il riavvio delle operazioni nel cantiere fantasma: piccole varianti al progetto originario. Cresce l'attesa tra i commercianti e residenti di Alghero. Le immagini di venerdì scorso quando due operai hanno risistemato le palizzate
Piazza Ginnasio, riapre il cantiere dopo 5 mesi


ALGHERO - Passano le settimane che diventano mesi. Dopo le rassicurazioni di settembre così, dovrebbero finalmente ripartire tra qualche giorno i lavori nel cantiere fantasma di Piazza Ginnasio ad Alghero. Già nei giorni scorsi due operai armati di zappa, picchetti e piccone, avevano iniziato a ripristinare le palizzate che reggevano le reti del cantiere ormai collassate. Da oltre cinque mesi, infatti, di lavori nemmeno l'ombra. Eppure l'intervento avviato lo scorso mese di febbraio si sarebbe dovuto concludere in appena 60 giorni [LEGGI].

Durante i primi scavi però, seppur riguardanti uno strato molto superficiale di asfalto, erano venute alla luce alcune rilevanze archeologiche: Si tratta dei resti del bombardamento di quattro semplici abitazioni, nulla di più. Da quì l'ingresso nel farraginoso mondo della burocrazia. Così la piazza, situata nel cuore e simbolo di Alghero (si affaccia proprio sulla chiesa Patrono della città), rimane da lungo tempo chiusa e inaccessibile.

Tra qualche giorno però, rassicurano da Porta Terra, ci sarà l'atteso riavvio delle attività, con la speranza di residenti e commercianti che possa trattarsi della volta buona. Secondo alcune indiscrezioni da Sant'Anna, rispetto al progetto iniziale ci sarebbero alcune piccole correzioni e migliorie concordate con la stessa Soprintendenza, ma nessun stravolgimento rispetto all'elaborato esecutivo andato in appalto.

Come anticipato in occasione della presentazione dei festeggiamenti per San Michele dal sindaco Mario Conoci, infatti, il progetto sarà «in piena continuità» [GUARDA]. La nuova piazza sarà così destinata ai bambini ed alle loro famiglie, come sancito dal "patto" con il Comitato del Centro Storico e il Centro commerciale naturale che avevano incalzato l'Amministrazione precedente per portare a compimento gli attesi lavori e lasciare l'area libera da occupazioni [LEGGI].
Commenti

19:05
«Le infrastrutture sono un argomento troppo serio per essere lasciato in mano ai burocrati o a questo governo» sottolineano in una nota i coordinatori locali di Fratelli d´Italia Alghero
17/1/2020
Ricorso ai giudici amministrativi contro il diniego del Ministero per i beni e le attività culturali sul progetto di completamento della strada Sassari-Alghero. La Regione sceglie di affiancare al confronto politico anche quello giudiziario, per difendere un´opera considerata strategicamente fondamentale
16/1/2020
Ora che i tecnici del Mibact ribadiscono la loro contrarietà al fatto che l´arteria venga ultimata a 4 corsie attendiamo di capire se, davanti a questa vertenza di importanza vitale per il futuro del nostro territorio, il sindaco vorrà, finalmente, far sentire la sua voce in rappresentanza della nostra città
16/1/2020
Il Comune chiede al Ministero dell´Interno contributi per la progettazione di lavori di manutenzione straordinaria sul Rio Giuncheddu, sul Ponte Rosello e sul Viadotto Don Sturzo, per un totale di 527.720euro
16/1/2020
Ora, nonostante il parere favorevole da parte della Regione Sardegna e dei Lavori pubblici, una nuova battuta d´arresto e un’altra occasione mancata, con il serio rischio di trasformarsi in un’eterna incompiuta, per la realizzazione di un´arteria importante per tutti i collegamenti, ad esempio per l´aeroporto, ma fondamentale per lo sviluppo di tutto il territorio
16/1/2020
«La quattro corsie si deve fare, perché diversamente saremmo di fronte ad una delle più clamorose sconfitte della politica isolana e dei suoi esponenti, che finirebbero per per perdere l’ultimo barlume di credibilit໸ dichiara il capogruppo dei Riformatori sardi nel Consiglio comunale di Alghero Alberto Bamonti
16/1/2020
Per i prossimi giorni, promuoverò la convocazione dei Consigli comunali di Alghero, Sassari e dei Comuni del territorio, aperte alla partecipazione dei rappresentanti della Regione autonoma della Sardegna e dei parlamentari sardi per invitando all’unità l’intera classe politica sarda intorno ad un problema che riguarda non solo il nostro territorio ma tutta la Sardegna
16/1/2020
Sulla quattro corsie serve una nuova mobilitazione popolare e istituzionale. Questa volta, però, unitaria: nessuno si tiri indietro, come in passato. Qui c’è in gioco lo sviluppo del nostro territorio e nessuno può permettersi di non usare il buon senso e di utilizzare invece pretesti come i dati di traffico insufficienti, già smentiti dall’Anas, o il Ppr, entrato in vigore successivamente alla progettazione della Alghero-Sassari, come la stessa Regione e perfino il Ministero delle Infrastrutture e lo stesso Mibact, non più tardi di un anno fa, hanno ribadito
© 2000-2020 Mediatica sas