Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroPoliticaAmbiente › «Pivarada, il parco una promessa irreale»
Cor 18 ottobre 2019
Se non è la pietra tombale, poco ci manca. I residenti della Pivarada ad Alghero dovranno attendere ancora molto tempo per veder realizzato il parco dedicato a Don Poddighe
«Pivarada, il parco una promessa irreale»


ALGHERO - Nella nota esplicativa dell'Amministrazione comunale di Alghero non è riportato a chiare lettere, ma il senso della lunga dichiarazione divulgata da Porta Terra è decisamente facile da intuirsi: il parco dedicato a Don Poddighe è ritenuto una "marchetta" elettorale decisa a febbraio scorso dall'ex amministrazione di Centrosinistra. Mancherebbero i fondi per realizzarlo (anche se previsti dalle alienazioni); nonostante le previsioni non sarebbe possibile integrare le opere coi contributi Lavoras (assunzioni peraltro ancora ferme); l'area oggetto di intervento è classificata come area di sosta (servirebbe quindi una variante al Prg). Motivo per cui, «sarà cura dell’Amministrazione programmare a breve un incontro con il Comitato al fine di spiegare bene la reale situazione delle progettualità e di concordare le azioni concrete da intraprendere nel quartiere legandole alla realtà delle cose e non, invece, a promesse non del tutto aderenti alla realtà». Di seguito la nota integrale dell'Amministrazione guidata dal sindaco Mario Conoci in risposta alla pesante presa di posizione del Comitato presieduto da Antonio Gianorso [LEGGI].

Per tutti i quartieri della città c’è la massima attenzione da parte dell’Amministrazione e la piena volontà di collaborare per risolvere i problemi compatibilmente con i tempi e con le esigenze di tutti.
Già eseguiti nel quartiere della Pivarada, come peraltro ha ricordato il presidente del comitato, gli interventi di ripristino del decoro nei marciapiedi e nelle aree verdi, restano in programma altri interventi messi in calendario anche attraverso il contatto diretto dei cittadini che non necessariamente passano per il Comitato di Quartiere. Si risponderà, quindi, alle segnalazioni sull’abbandono delle biciclette incatenate ai pali dell’illuminazione che rappresentano un problema per il decoro. Si è risposto, con azioni cicliche, alle segnalazioni sull’esigenza di disinfestazione e derattizzazione avanzate sempre attraverso il contatto diretto con gli uffici comunali. Come spiegato nell’incontro di fine agosto con tutti i comitati, l’Amministrazione sta instaurando un rapporto di collaborazione per individuare le modalità di intervento sui vari temi che riguardano la vita dei quartieri e delle borgate e di tutto il territorio, con l’obbiettivo di collaborare costantemente. L’Amministrazione intera è il riferimento dei comitati, un riferimento più ampio dell’assessore incaricato con una delega specifica, un sistema che in passato non ha sempre funzionato. Con questo proposito si stanno affrontando tutte le criticità del quartiere Pivarada, senza promesse irrealizzabili. Il parco urbano proposto ai residenti nel febbraio scorso,in prossimità della campagna elettorale, contiene aspetti tecnico – amministrativi che non sono stati esplicitati preventivamente ai residenti. La buona intenzione è rimasta tale poiché non esistono fondi di bilancio appositamente accantonati se non quelli, ipotetici, provenienti dall’alienazione di beni pubblici, senza peraltro traccia di un procedimento di censita propedeutico all’acquisizione delle risorse. L’Amministrazione ha inoltre appurato che la previsione, prospettata in fase di presentazione della bozza di progetto, di integrare le opere con il contributo del programma Lavoras non è perseguibile perché espressamente vietato dai bandi regionali. Ultimo aspetto, ma il più importante, riguarda la destinazione urbanistica dell’area, classificata come area di sosta. Un fatto non certo secondario, dato che richiederebbe una variante urbanistica che comporta tempi di legge non certo rapidi. Tutti questi aspetti, evidentemente, non sono stati spiegati al comitato di quartiere nel mese di febbraio. Sarà cura dell’Amministrazione programmare a breve un incontro con il Comitato al fine di spiegare bene la reale situazione delle progettualità e di concordare le azioni concrete da intraprendere nel quartiere legandole alla realtà delle cose e non, invece, a promesse non del tutto aderenti alla realtà.


Nella foto: la Giunta cdi Alghero guidata dal sindaco Mario Conoci
Commenti
11/11/2019
L’assessore regionale della Difesa dell’ambiente Gianni Lampis ha effettuato un sopralluogo nel tratto della 131 tra Sanluri e Sardara, con gli amministratori locali del territorio, ai tecnici dell’Arpas ed al Corpo forestale
© 2000-2019 Mediatica sas