Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesardegnaEconomiaAgricoltura › Coldiretti: aziende sarde a Bologna
Red 30 settembre 2019
Sardegna presente con sette aziende in rappresentanza di diversi settori produttivi agricoli e dell’agroalimentare, da venerdì a domenica, a Bologna, per l’appuntamento con il villaggio della Coldiretti #stocoicontadini, dentro il quale scoprire tutte le realtà regionali italiane, assieme a spettacoli, intrattenimento, dibattiti, attenzione per i più deboli e tanto altro
Coldiretti: aziende sarde a Bologna


CAGLIARI - Sardegna presente con sette aziende in rappresentanza di diversi settori produttivi agricoli e dell’agroalimentare, da venerdì a domenica, a Bologna, per l’appuntamento con il villaggio della Coldiretti #stocoicontadini, dentro il quale scoprire tutte le realtà regionali italiane, assieme a spettacoli, intrattenimento, dibattiti, attenzione per i più deboli e tanto altro. Un evento organizzato nell’area che comprende Piazza Otto Agosto, il Parco della Montagnola e Piazza XX settembre, «dove vivere autenticamente un giorno da contadino – spiegano gli organizzatori - tra le aziende agricole ed i loro prodotti, sui trattori, a tavola con gli agrichef, in sella ad asini e cavalli, nella stalla con mucche, pecore, capre, maiali, conigli e galline, o nelle fattorie didattiche e negli agriasili dove i bambini possono imparare a impastare il pane o a fare l’orto».

Anche prendere parte alle fasi di produzione del formaggio ed assaggiare la variegata gamma di quelli sardi, grazie alla presenza del Caseificio Floris di Siliqua con i suoi prodotti biologici, ed alla cooperativa Pastori di Dorgali che, tramite il suo presidente Leonardo Salis, con alcuni pastori sardi con azienda nel Lazio, venerdì mattina hanno dato dimostrazione della estrazione della ricotta. Presente anche il Pecorino etico, che garantisce un'equa remunerazione ai pastori grazie all'accordo di filiera stretto tra il caseificio piemontese Biraghi, la Coldiretti Sardegna e la Fdai. Il gusto de su “casizzolu”, provolette, “seadas” di Santu Lussurgiu, hanno allietano i palati dei visitatori che si sono fermati nello stand dell’azienda Santa Ittoria.

Immancabile il pane carasau e la pasta, grazie all’Azienda Musio di Samatzai, ed i prodotti a base di carne ovina e bovina della cooperativa La Genuina di Ploaghe. Spazio al gusto del miele e della frutta sarda, grazie alle confetture e marmellate della azienda Areste di Tula. Infine, i profumi della Sardegna con le piante e le essenze dell’azienda Fragus e Saboris di Sadali, fresco vincitore dell'Oscar green (premio riservato ai giovani agricoltori innovatori), con la quale chiudere il cerchio di questa rappresentanza di Sardegna, all’interno del più grande e variegato panorama nazionale che va dal lavoro, alle produzioni e le ricette della tradizione italiana.
Commenti
13/12/2019
«Un bella e positiva notizia per il mondo agropastorale e per la Sardegna in particolare – è il commento del presidente della Coldiretti Sardegna Battista Cualbu alla decisione del Comitato intergovernativo dell´Unesco riunito a Bogotà, in Colombia per tutelare l’ antica pratica della pastorizia, che consiste nella migrazione stagionale – dove contiamo una lunga tradizione nel settore ed è identificato come il simbolo della nostra economia»
© 2000-2019 Mediatica sas