Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroCronacaPesca › 200kg di orate, furto ad Alghero: 4 denunce
A.S. 25 settembre 2019
L’operazione dell’Ispettorato forestale guidato da Giancarlo Muntoni ha portato al sequestro di circa 200 chili di pesce allevato nel golfo di Alghero. Provvidenziali i servizi di appostamento e controllo. Tutti di Alghero, tranne uno, i responsabili
200kg di orate, furto ad Alghero: 4 denunce


ALGHERO - Nella notte tra il 23 e il 24 è stata disposta dall’ispettorato forestale di Sassari un importante operazione di controllo del territorio nel comune di Alghero, finalizzata a stroncare una fiorente attività di furti a danno di un allevamento di orate a mare nel golfo di Alghero. Per circa tre mesi i forestali hanno effettuato appostamenti e servizi notturni a mare e lungo la costa algherese, allertati anche da diverse denunce da parte dei titolari dell’allevamento.

La notte del 23, caratterizzata dall’assenza di luna e da condizioni marine non proprio buone, è stata scelta dai ladri per agire indisturbati. Ma, per loro sfortuna, quella notte il comandante dell’Ispettotrato forestale di Sassari Giancarlo Muntoni, ha disposto ed autorizzato un servizio in abiti borghesi del personale della Base logistico navale di Alghero, finalizzato al controllo a mare e ai due porti di Alghero e Fertilia, in modo da tenere sotto controllo i possibili sbocchi e rientri.

I responsabili del furto, quattro persone, sono partiti alle ore 21 circa da Fertilia e, raggiunte le vasche di allevamento, hanno “operato” per circa 4 ore rientrando in porto, sempre a Fertilia, intorno all’una di notte, con un bottino di circa 200 chili di Orate. Una volta sbarcati, il pescato è stato caricato su un camion: qui l'intervento dei Forestali della stazione navale di Alghero che hanno fermando due degli autori del furto che aspettavano col camion i compari. Gli altri due, quelli che avevano operato a mare, sono riusciti a fuggire con un gommone e sono al momento ricercati dai forestali.

Immediatamente informato il magistrato di turno, Ermanno Cattaneo, ha disposto la denuncia a piede libero per tutti e quattro, nonchè il sequestro del pescato, dell’imbarcazione tipo “open” e del camion per il trasporto. Gli autori del furto sono tutti di Alghero tranne uno. Le indagini proseguono perché sembrerebbe che il pescato fosse diretto ad un importante centro di smistamento del pesce della zona, che rifornisce gran parte dei ristoranti e pescherie del circondario, ed è importante risalire alla filiera di chi con tali comportamenti alimenta questa spirale di mercato nero.
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas