Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotizienuoroCronacaCronaca › Controlli nel Nuorese: interviene l´Ispettorato
Red 21 settembre 2019
Nel periodo estivo, da giugno ad agosto, il Comando provinciale ed il Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro di Nuoro, con il personale dell’Ispettorato territoriale del lavoro, sono stati impegnati, nell’ambito del territorio di competenza, nei servizi di controllo in campo nazionale, pub, sale bingo, internet-point e ritrovi genere
Controlli nel Nuorese: interviene l´Ispettorato


NUORO - Nel periodo estivo, da giugno ad agosto, il Comando provinciale ed il Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro di Nuoro, con il personale dell’Ispettorato territoriale del lavoro, sono stati impegnati, nell’ambito del territorio di competenza, nei servizi di controllo in campo nazionale, pub, sale bingo, internet-point e ritrovi genere. Gli “obiettivi” (pub, bar, ristoranti, internet-point, sale slot e ritrovi in genere) da sottoporre a controllo sono stati individuati principalmente in base all'ubicazione nel capoluogo di provincia e nei Comuni delle zone costiere a maggiore vocazione turistica (Baunei-Santa Maria Navarrese, Bosa, Budoni, Lotzorai, Magomadas, San Teodoro, Siniscola-La Caletta e Tortolì); posizionati lungo le principali vie di comunicazione, i litorali e nei centri abitati; possibilità di riscontrare la presenza di lavoratori “in nero” o irregolari; centri di aggregazione ed incontro giovanile; presenza di apparecchi elettronici per il gioco d’azzardo e reti internet wi-fi.

Le sipezioni sono state effettuate sia nelle sedi legali, sia nelle unità locali delle imprese. Nel corso dei controlli, sono state esaminate le posizioni lavorative del personale trovato al lavoro ed il rispetto della normativa giuslavoristica. Sono state riscontrate violazioni amministrative in relazione all’impiego di lavoratori “in nero” o irregolari. Mentre le violazioni di carattere penale hanno riguardato principalmente l’installazione di impianti di videosorveglianza senza la prescritta autorizzazione, la tutela dei minori impiegati al lavoro, la mancata valutazione dei rischi aziendali/lavorativi e l’utilizzo di lavoratori extracomunitari senza regolare permesso di soggiorno. La campagna ha dato riscontri positivi.

Complessivamente, sono state ispezionate diciannove aziende (di cui sedici irregolari); controllati ottantasei lavoratori (di cui cinquantacinque occupati in modo irregolare, sei impiegati “in nero” ed un clandestino). Sono state elevate sanzioni amministrative per circa 23mila euro ed ammende penali pari a 4mila euro. Recuperati contributi previdenziali ed assicurativi pari ad euro 3.900euro. Deferiti all’Autorità giudiziaria competente dieci rappresentati legali delle imprese sottoposte a controllo.
16/1/2020 video
Ecco le disarmanti condizioni in cui si ritrova lo storico Forte della Maddalena di Alghero. In questi giorni di freddo intenso diventa rifugio per qualche senzatetto con annessa latrina a cielo aperto. Le immagini
9:12
Colpito a morte Massimo Piroddi di 44 anni. Una lite finisce in tragedia davanti al bar. Indagini da parte dei Carabinieri di Lanusei. In cella un 20enne del luogo ritenuto responsabile dell’omicidio preterintenzionale
16/1/2020
La donna, originaria dell´Oristanese, è rimasta in silenzio per anni, senza mai trovare il coraggio di denunciare l’abuso sessuale. Provvidenziale l´intercettazione dei carabinieri di Porto Torres
16/1/2020
Ieri pomeriggio, gli uomini della Capitaneria di porto–Guardia costiera di Olbia hanno sorpreso e sanzionato un pescatore di frodo. La pattuglia ha recuperato due ceste con oltre 800 ricci di mare
15/1/2020
I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Cagliari e di Oristano, in servizio nell’Ufficio dei Monopoli per la Sardegna hanno posto sotto sequestro sei apparecchi da gioco non collegati alla rete telematica dell’Agenzia e privi dei necessari titoli autorizzatori
15/1/2020
I militari della Stazione di Cardedu, al termine di complesse ed articolate attività di indagine, scaturite da una denuncia di un 65enne, che dopo aver versato 359euro, non ha mai ricevuto il contratto assicurativo, hanno denunciato a piede libero un napoletano, già noto alle Forze dell´ordine
© 2000-2020 Mediatica sas