Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziecagliariCulturaUniversità › Università Cagliari: iscrizioni aperte dal 16 luglio
Red 13 luglio 2019
L’offerta formativa per l’Anno accademico 2019/2020: sono ottantuno i corsi di laurea attivati, aumentano i double degree (corsi che rilasciano un doppio titolo), aumentano gli immatricolati (+9,52percento sulle lauree triennali ed a ciclo unico, +25percento sulle magistrali). Iscrizioni aperte da martedì
Università Cagliari: iscrizioni aperte dal 16 luglio


CAGLIARI - Anche per l’Anno accademico 2019/2020, l’Ateneo cagliaritano mantiene un’offerta didattica diversificata e multidisciplinare, risponde alle esigenze del territorio con una programmazione didattica aggiornata e più attenta alle esigenze di occupabilità, attiva, per quanto possibile, percorsi flessibili per le diverse tipologie di studenti: lavoratori, con famiglia, con disabilità, ecc. L’Università degli studi di Cagliari continua a dare risposta alla richiesta di formazione di figure professionali quali quelle necessarie al Sistema sanitario nazionale sulla base della programmazione regionale ed al Sistema scolastico regionale attraverso i corsi di formazione per gli insegnanti della Scuola. Tutto ciò è finalizzato a valorizzare al massimo i giovani e ad evitare la dispersione delle intelligenze, risorsa primaria per lo sviluppo dell’Isola, contribuendo a scongiurare l’emigrazione intellettuale.

La nuova offerta formativa è stata presentata mercoledì mattina, durante una conferenza stampa dal prorettore vicario Francesco Mola (il rettore Maria Del Zompo era assente per motivi di salute), dal direttore generale Aldo Urru, dal prorettore alla Didattica Ignazio Putzu e dalla dirigente della Direzione Didattica Pina Locci. All’incontro con i giornalisti, ha partecipato anche Gaetano Melis, dirigente della Direzione per la Ricerca. «Intorno ai corsi di laurea c’è una vera infrastruttura costituita dai servizi agli studenti – spiega Mola – Non parliamo di una cattedrale nel deserto, ma di un sistema integrato che mette al centro lo studente. E’ ormai attivo anche un sistema di tutela di chi si iscrive, che prevede agevolazioni sul reddito e riconoscimenti del merito. Contestualmente l’Ateneo prosegue nella politica della internazionalizzazione, che proietta gli studenti in una dimensione internazionale».

«Quello sulla didattica è un vero piano strategico – aggiunge Putzu – Ogni azione è costruita secondo una logica unitaria, non attraverso interventi a spot». «Per supportare efficacemente l’attività didattica – è il commento di Urru - l’Ateneo sta proseguendo le proprie politiche di qualità nell’organizzazione, nell’utilizzo delle risorse e negli investimenti nel supporto al diritto allo studio. L’Ateneo si è dotato da anni di un’organizzazione in qualità applicando il sistema Ava orientato alla soddisfazione degli utenti, principalmente degli studenti oltre che delle imprese e del territorio, relativamente al quale ha ottenuto anche un’ottima valutazione nella procedura di accreditamento quinquennale da parte dell’Anvur e del Ministero con un giudizio “B” più che soddisfacente, alla pari dei migliori atenei italiani. In questo quadro verrà nei prossimi mesi migliorata anche l’organizzazione delle direzioni, con la creazione di direzioni focalizzate sui servizi agli studenti e sulle attività di investimento propedeutiche al loro miglioramento. L’Università di Cagliari supporta il diritto allo studio con oltre 27milioni di euro, a fronte di tasse tra le più basse d’Italia e un’estensione degli esoneri pari al 47percento degli iscritti».

Nella foto: Aldo Urru, Francesco Mola, Ignazio Putzu e Pina Locci alla presentazione
Commenti
13/9/2019
La prevenzione ed il contrasto ai crimini informatici delle infrastrutture critiche al centro dell’accordo tra la Polizia di Stato e l’Università degli studi di Cagliari. Il protocollo è stato siglato dal dirigente del Compartimento Polizia postale e delle comunicazioni per la Sardegna Francesco Greco e dal rettore Maria Del Zompo
© 2000-2019 Mediatica sas