Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroPoliticaElezioni › «Musica e intrattenimento pilastri del turismo»
Red 9 giugno 2019
All’incontro con il candidato consigliere per Noi con Alghero sono intervenuti alcuni rappresentanti del mondo musicale e titolari di attività, mentre a coordinare l’incontro è stato il giornalista e operatore culturale Stefano Idili, che sul tema specifico ha avanzato la proposta, recepita da Piras, di creare una commissione locale che si occupi della tematica
«Musica e intrattenimento pilastri del turismo»


ALGHERO - Il tema dell’intrattenimento, della proposta musicale e dei locali notturni, è stato oggetto nei giorni scorsi del Caffè con Emiliano, tenutosi al Poco Loco. L’importante tematica è stata oggetto negli ultimi anni di un’azione, divenuta quasi repressiva rispetto ai locali ed alle attività che volevano attivare questo tipo di proposta. All’incontro con il candidato consigliere per Noi con Alghero Emiliano Piras sono intervenuti alcuni rappresentanti del mondo musicale e titolari di attività, mentre a coordinare l’incontro è stato il giornalista e operatore culturale Stefano Idili, che sul tema specifico ha avanzato la proposta, recepita da Piras, di creare una commissione locale che si occupi della tematica.

Un’idea connessa alle oggettive difficoltà di poter normare con dettami calati dall’alto e senza considerare le varie differenze (architettoniche, strutturali, ecc.) dei locali, delle attività e dei luoghi dove si vuole fare musica. Invece di indicare limiti, che non sono facilmente verificabili e su cui pendono sempre ricorsi ed altri ostacoli non utili ne a chi vuole fare impresa (e dare lavoro), ne a chi ha diritto al riposo, è arrivato il momento di cambiare. La commissione locale sarà composta da rappresentanti del mondo della musica, tecnici audio, Comune, Meta, Polizia municipale e Vigili del fuoco. Sarà stilato un elenco (aggiornato di volta in volta) dei locali, attività e luoghi che fanno intrattenimento musicale; questi saranno oggetto di verifica dell’emissione sonora. Il limite sarà fissato da una sorta di “concordato di vicinato”: con la musica accesa, la commissione andrà a verificare se e quanto può produrre fastidio o meno al vicinato l’emissione della fonte esaminata.

Dunque, non una normativa “calata dall’alto” e diffusa su intere zone della città che, per conformità ed altre tipologie, sono totalmente differenti una con l’altra, ma una verifica sui limiti di emissione “locale per locale”. Questo, per permettere a chi non crea un oggettivo disturbo (certificato su tabelle compilate locale per locale) di poter fare musica a dei livelli consoni. Tale proposta, condivisa dagli operatori musicali e dei locali presenti all’incontro è stata fatta propria dal candidato Emiliano Piras, che ha ribadito più volte in questi anni, anche con manifestazioni da lui create e sostenute, che musica, intrattenimento e cultura sono pilastri del turismo e dunque dell’economia, benessere e socialità della città di Alghero.

Nella foto: Emiliano Piras
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas