Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaLavoro › «Inammissibile agire contro regolamenti e interesse di tutti»
Red 26 aprile 2019
«Il Comune di Sassari proroga le posizioni organizzative nonostante il parere contrario di Aran e Anci», dichiara il candidato sindaco del Movimento 5 stelle Maurilio Murru
«Inammissibile agire contro regolamenti e interesse di tutti»


SASSARI - «Certe decisioni arbitrarie e contrarie ai regolamenti da parte di un’Amministrazione pubblica non possono essere tollerate. È impensabile cancellare le norme con un colpo di spugna, a discapito dell’interesse comune e del funzionamento trasparente delle Pubblica amministrazione». Il consigliere comunale e candidato sindaco del Movimento 5 stelle Maurilio Murru prende posizione contro la decisione del Comune di Sassari e dell’uscente Amministrazione di Centrosinistra di prorogare le posizioni organizzative fino a mercoledì 31 luglio, nonostante per contratto le stesse debbano decadere lunedì 20 maggio, come più volte ribadito dall’Agenzia governativa per la contrattazione e dall’Associazione nazionale dei Comuni.

Attualmente, nel Comune di Sassari sono impiegate trentotto posizioni organizzative e quattro alte professionalità, per un compenso complessivo di425mila euro all’anno. Una cifra considerevole, tenendo anche conto del fatto che tali figure (intermedie tra dirigenti e funzionari, incaricate di raggiungere obiettivi strategici e remunerate con un trattamento economico privilegiato oltre al normale stipendio) avevano appena beneficiato delle progressioni economiche con l’utilizzo di risorse destinate al salario accessorio della totalità dei restanti dipendenti comunali.

L’Amministrazione comunale ha preso la decisione di prorogare l’incarico alle posizioni organizzative con la delibera di Giunta n.86 del 12 marzo, «mettendo i sindacati di fronte al fatto compiuto», sottolinea Murru. Che prosegue: «Nonostante l’allerta delle associazioni di categoria, che hanno denunciano l’arbitrarietà della decisione, il parere negativo di Aran e Anci, e il rischio concreto per i quarantadue dipendenti di dover restituire le somme di denaro percepite indebitamente per il periodo di proroga eccedente le previsioni della normativa, il Comune di Sassari e l’uscente Giunta di Centrosinistra non hanno ritenuto opportuno fare un passo indietro. Anzi, vanno avanti per la loro strada con un’arbitrarietà inammissibile».

Infine, Maurilio Murru denuncia l’inconsistenza delle ragioni addotte dal Comune per giustificare la decisione. «Palazzo Ducale accampa il pretesto della mancanza di tempo, a ridosso delle Elezioni amministrative, per procedere a nuove selezioni. In realtà – dichiara il candidato sindaco pentastellato - se solo avesse voluto, il Comune avrebbe potuto fare un nuovo bando cinque mesi fa. Invece ha preferito agire d’arbitrio, con una prepotenza che non trova giustificazioni. Da parte nostra denunciamo con forza questa situazione e diciamo fin da ora che seguiremo tutte le strade affinché vengano rispettate le indicazioni previste dalle normativa».

Nella foto: Maurilio Murru
Commenti
8:26
Ieri mattina, a margine dei lavori dell´Aula, il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas ha incontrato in Consiglio regionale una rappresentanza dei lavoratori dell’azienda
22/10/2019
L´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu ha incontrato i lavoratori dell´Aias, da ieri in sciopero della fame davanti all´Assessorato, in Via Roma, a Cagliari. A muovere la protesta gli stipendi arretrati e non corrisposti dall´associazione
© 2000-2019 Mediatica sas